Piazza Affari riparte al ribasso, deboli le banche

A
A
A
di Luca Spoldi 2 Novembre 2016 | 10:44

PIAZZA AFFARI TORNA ALLA PIENA OPERATIVITA’ – Piazza Affari torna alla piena operatività essendosi ormai lasciata alle spalle anche la festività di Ognissanti che ieri aveva ridotto i volumi di scambi. Sul listino italiano affluiscono stamane copiosi ordini di vendita, a partire dai titoli finanziari. Così a metà mattinata il Ftse Mib perde l’1,19%, al pari del Ftse Italia All-Share, m entre il Ftse Italia Star cala dell’1,04%, in tutti i casi oscillando a poca distanza dai minimi della giornata.

TELECOM ITALIA IN RIALZO, CADONO LE BANCHE – Tra le blue chip di Piazza Affari si mette comunque in luce Telecom Italia, che ancora beneficia della trimestrale migliore delle attese della controllata Tim Brasil. Variazioni positive anche per Campari, Recordati e Atlantia, mentre Mps oscilla tra il 5% e il 6% di ribasso dopo che Corrado Passera ha ritirato, ieri, la sua seconda proposta di rafforzamento patrimoniale per l’istituto. Perdite superiori al 4% anche per Bpm e Banco Popolare, mentre Fiat Chrysler Automobiles e Unipol sono in calo di poco più di 3 punti percentuali.

STEFANEL CHIEDE CONCORDATO PREVENTIVO CON RISERVA – Tra i titoli minori, Stefanel dopo una temporanea sospensione in attesa di comunicato è in pre-asta fino alle ore 11.00 (nel caso dei titoli ordinari, mentre i titoli di risparmio lo resteranno fino alle 17.30). Il Cda della società di abbigliamento ha deciso di presentare domanda di ammissione al concordato preventivo “con riserva”, procedura che prevede che la società si riservi di poter presentare un ricorso per l’omologazione di un accordo di ristrutturazione dei debiti.  Stefanel ha anche informato, in nome e per conto di Finpiave Spa (holding della famiglia proprietaria), di detenere il 20,329% del capitale e che anche quest’ultima ha deliberato di presentare domanda di ammissione al concordato preventivo, riservandosi di poter presentare un’istanza per l’omologazione di un accordo di ristrutturazione dei debiti.

Vuoi ricevere le notizie di Bluerating direttamente nel tuo Inbox? Iscriviti alla nostra newsletter!

Condividi questo articolo

ARTICOLI CORRELATI

Ftse Mib, l’allerta è massima. Le blue chip sotto i riflettori

Ftse Mib, massima attenzione ai supporti. Le blue chip sotto i riflettori

Blueindex: Natixis in luce, Banco Bpm in altalena

NEWSLETTER
Iscriviti
X