Piazza Affari chiude in pari, ma la giornata è stata volatile

A
A
A
di Luca Spoldi 17 Novembre 2016 | 18:31

A PIAZZA AFFARI LA CALMA E’ SOLO APPARENTE – Montagne russe anche oggi per gli indici di Piazza Affari, che partono in lieve calo, tornano in positivo, ridiscendono rapidamente toccando i minimi della giornata verso mezzogiorno per rimanervi fino quasi alle 15.00 e poi risalgono azzerando quasi completamente le perdite. A fine giornata chi si fosse distratto potrebbe così pensare a una seduta senza storia, col Ftse Mib a -0,03%, il Ftse Italia All-Share terminato a -0,04% e il Ftse Italia Star in rosso dello 0,23%.

CHE FARANNO BCE E FEDERAL RESERVE? – In verità la giornata è stata caratterizzata da una certa tensione, in particolare riguardo l’andamento dei tassi Usa e del quantitative easing europeo, anche se alla fine la sensazione è che tutto andrà come il mercato ormai sconta, ossia un rialzo dello 0,25% dei tassi da parte della Federal Reserve e un’estensione del programma di QE in scadenza a marzo da parte della Bce, ma tutto potrebbe dipendere dai dati macro che usciranno da qui a dicembre e dalla revisione delle previsioni su crescita e inflazione delle due banche centrali.

BENE LUXOTTICA E BUZZI UNICEM, GIU’ BPM E BANCO POPOLARE – Tra le blue chip italiane recuperano terreno Luxottica e Buzzi Unicem, con anche Campari, Yoox Net a Porter e Stmicroelectronics in buona evidenza. Ancora in deciso calo i bancari, con Banco Popolare e Bpm in rosso di oltre 5 punti, Unicredit e Bper in calo di oltre 4 punti e Mps che termina a -3,3%. Mediobanca, che in mattinata ha presentato il piano industriale al 2019 annunciando l’acquisto del 50% di Banca Esperia in mano a Banca Mediolanum per 141 milioni di euro, ha chiuso invece appena sopra i 6,8 euro, con un calo del 2,23%.

Vuoi ricevere le notizie di Bluerating direttamente nel tuo Inbox? Iscriviti alla nostra newsletter!

Condividi questo articolo

ARTICOLI CORRELATI

Ftse Mib, l’allerta è massima. Le blue chip sotto i riflettori

Ftse Mib, massima attenzione ai supporti. Le blue chip sotto i riflettori

Blueindex: Natixis in luce, Banco Bpm in altalena

NEWSLETTER
Iscriviti
X