Piazza Affari tira il freno, ma Molmed vola

A
A
A
di Luca Spoldi 2 Dicembre 2016 | 12:09

SCATTANO PRESE DI PROFITTO A PIAZZA AFFARI – Mattinata che vede prevalere il segno negativo a Piazza Affari, complice una nuova ondata di prese di profitto sui titoli bancari, ieri protagonisti di un buon rimbalzo insieme ai petroliferi. Così l’indice Ftse Mib segna al momento -0,75%, il Ftse Italia All-Share perde lo 0,70% e il Ftse Italia Star oscilla a -0,21%.

BENE ATLANTIA, CORRONO LANDI RENZO E MOLMED – Tra le blue chip tricolori si mette in luce Atlantia, davanti a Mediaset, Telecom Italia e Buzzi Unicem, con Recordati che dopo il calo della vigilia prova un moderato rimbalzo. Meglio fa sul segmento star Landi Renzi (+4,5%), con anche El.En., Fidia, Nice e Openjobmetis tutte tra il 2,5% e il 3% abbondante di guadagno. Tra i titoli a minore capitalizzazione brillano Molmed (+11% dopo accordo per la commercializzazione di Zalmoxis in Israele) e Conafi Prestitò (+9%), con anche Gruppo Waste Italia e Gequity sopra il 6% di rialzo.

IN CALO UBI BANCA, UNIPOL E AZIMUT – I ribassi più corposi colpiscono stamane i titoli finanziari, con Ubi Banca, Unipol e Azimut tutte ampiamente sopra il 2% di perdita, soglia attorno a cui oscillano anche industriali come Stmicroelectronics e Cnh Industrial. Un paio di punti di perdita toccano pure a Tecnoinvestimenti e Centrale del latte d’Italia, mentre tra le piccole e medie capitalizzazioni sono Premuda, Boschi e Saras a segnare le perdite più consistenti.

Vuoi ricevere le notizie di Bluerating direttamente nel tuo Inbox? Iscriviti alla nostra newsletter!

Condividi questo articolo

ARTICOLI CORRELATI

Ftse Mib: la fase laterale ora va osservata su base settimanale

Ftse Mib alle prese con un “inverted hammer”. Le azioni sotto la lente

Atlantia, Aspi: dopo le manette Cdp si tira indietro? Governo all’angolo

NEWSLETTER
Iscriviti
X