Mps prova a lanciare l’aumento di capitale

A
A
A
di Luca Spoldi 15 Dicembre 2016 | 15:11

MPS ROMPE GLI INDUGI E ACCELERA IN BORSAMps accelera in borsa dopo che il Cda, nell’attesa di ricevere da Consob il via libera per riaprire anche ai bondholder retail l’offerta di conversione volontaria di bond subordinati in azioni (che il Cda ha esteso anche al Fresh 2008, inizialmente non ricompreso nell’elenco dei titoli per i quali  valeva l’offerta), ha precisato i termini dell’aumento di capitale da 5 miliardi di euro.

AUMENTO DI CAPITALE  O SALVATAGGIO PUBBLICO – Come noto le ricapitalizzazione deve chiudersi entro il 31 dicembre e nel caso si rivelasse impossibile trovare i capitali tramite il piano fin qui seguito il governo pare pronto a un decreto “salva banche” riguardo il quale le ultime voci parlano di un fondo da 15 miliardi di euro per garantire la ricapitalizzazione e favorire la cessione degli Npl oltre che di Mps anche di Banca Carige, BpVi, Veneto Banca e probabilmente le quattro “good bank”, oltre a una serie di benefici fiscali.

PREZZO MINIMO 1 EURO, IL 65% AGLI ISTITUZIONALI – Per quanto riguarda l’aumento di Mps, il prezzo minimo tecnico è di 1 euro per azione (contro i 20,89 euro attuali); il 35% delle nuove azioni sarà destinata agli investitori italiani (di questa porzione un 30% sarà riservata agli attuali soci della banca), mentre il 65% sarà destinato ad investitori istituzionali. Da ultimo il Cda ha ricordato che se l’aumento di capitale non sarà portato a termine, si bloccherà automaticamente anche la prevista conversione dei bond subordinati in azioni.

Vuoi ricevere le notizie di Bluerating direttamente nel tuo Inbox? Iscriviti alla nostra newsletter!

Condividi questo articolo

ARTICOLI CORRELATI

Fineco, il training a regola d’arte

Credem, rimborso anticipato da 50 milioni

Consulenti e venditori, il peccato originale

NEWSLETTER
Iscriviti
X