La scelta di Sofia/ Sarà un 2017 due facce. La prima…

A
A
A
di Redazione 3 Gennaio 2017 | 09:29

“Si chiude un anno molto particolare, ricco di insidie di natura prevalentemente esogena rispetto alle problematiche tipiche del mondo degli investimenti azionari”, spiega Paolo Marongiu di Sofia Sgr.

“Se la crisi cinese rientra tra i rischi “tipici” degli investimenti Equity, lo stesso non si può dire di Brexit, Trump e Referendum italiano, che hanno spaventato gli investitori costituendo poi altrettanti punti di ingresso Long per gli investitori.

Il 2017 si prospetta come un anno a due volti, con una prima parte interessante in particolare per gli investimenti Equity e per il Credito di ambito finanziario”.

“Si prospetta una volatilità tendenzialmente in aumento, dapprima sotto controllo per poi diventare maligna, quando emergeranno le criticità legate in primis ai tassi. Secondo questa View, la seconda parte dell’anno potrebbe risultare speculare rispetto alla prima”, conclude Marongiu.

“Anche la settimana che ha seguito il Natale non è risultata particolarmente frenetica e abbiamo assistito a una ulteriore ottava di stabilizzazione su tutti i principali mercati accompagnata da una volatilità decrescente”, commenta Claudio Manfrin.

Vuoi ricevere le notizie di Bluerating direttamente nel tuo Inbox? Iscriviti alla nostra newsletter!

Condividi questo articolo
NEWSLETTER
Iscriviti
X