Borsa di Milano avanti piano

A
A
A
di Luca Spoldi 3 Gennaio 2017 | 10:10

PIAZZA AFFARI AVANTI PIANO – Dopo la partenza a razzo di ieri, condizionata però da volumi molto ridotti per l’assenza di Tokyo, Londra e New York (ancora chiuse per feste), stamane Piazza Affari prova a offrire un bis con volumi più consistenti anche se le variazioni degli indici appaiono meno robuste. Dopo oltre mezzora di lavoro il Ftse Mib segna infatti +0,10%, il Ftse Italia All-Share oscilla a +0,13% e il Ftse Italia Star guadagna lo 0,45%.

BANCO BPM E SAIPEM CONTINUANO LA CORSA – Tra le blue chip prosegue per ora la corsa di Banco Bpm (+5,04% dopo gli oltre 8 punti guadagnati ieri) e Saipem (+1,25%), affiancati stamane da Ubi Banca (+1,61%), Fiat Chrysler Automobiles (+1,34%) e Mediobanca (+1,26%). In calo dell’1,25% Mediaset, che torna sui 4,10 euro in assenza di novità, mentre anche su Unicredit, Luxottica, Atlantia e Telecom Italia scatta qualche presa di profitto.

MONDADORI CALA, FUSIONE CON MEDIASET  IRREALISTICA – Nessuna concreta attendibilità viene invece attribuita all’ipotesi avanzata dalla stampa di una fusione tra Mondadori e Mediaset in chiave anti-Vivendi. Come notano anche gli analisti di Websim oltre a non aver alcun senso industriale, il gruppo francese con circa il 30% dei diritti di voto potrebbe facilmente bloccare l’operazione straordinaria in assemblea. Così dopo un iniziale timido segno positivo Mondadori inverte la rotta e perde poco meno dell’1%.

Vuoi ricevere le notizie di Bluerating direttamente nel tuo Inbox? Iscriviti alla nostra newsletter!

Condividi questo articolo

ARTICOLI CORRELATI

Banche, BPM entra nell’indice Bloomberg Gender Equality

Banco Bpm aderisce a due iniziative per lo sviluppo sostenibile

Banca Sistema, accordo con Banco Bpm per un portafoglio crediti

NEWSLETTER
Iscriviti
X