Ubi Banca e Bper salgono dopo nota Bankitalia

A
A
A
di Luca Spoldi 19 Gennaio 2017 | 09:55

UBI BANCA SUBITO IN LUCE – Dopo la nota con cui ieri sera Banca d’Italia ha confermato di aver accettato l’offerta di Ubi Banca (1 euro) per Nuova Banca Marche, Nuova Banca Etruria e Nuova Cassa di risparmio di Chieti (tre delle “good bank” nate dalla risoluzione degli originali istituti di credito) e di proseguire le trattative con Bper Banca per arrivare alla cessione di Nuova Cassa di risparmio di Ferrara, a Piazza Affari stamane Ubi Banca segna un rialzo del 2%.

KEPLER-CHEUVREUX ALZATARGET PRICE – Tra i broker, Kepler-Cheuvreux ha confermato il proprio “buy” sul titolo, alzando il target price da 3 a 4,30 euro per azione. Come ricordano gli analisti di Websim, entro tre mesi dovranno arrivare le autorizzazioni formali di Bce e Commissione Ue all’operazione, che resta subordinata un aumento di capitale di 450 milioni per le tre good bank prima della cessione e di 400 milioni da parte di Ubi Banca una volta acquisite le tre banche, così da alzare già a fine 2017 il Cet1 “fully loaded” oltre l’11%.

IN LUCE ANCHE BPER BANCA – Tra le altre condizioni per il closing definitivo dell’operazione vi è anche la cessione di un portafoglio complessivo di 2,2 miliardi di Npl lordi che verrà rilevato almeno in parte dal fondo Atlante. Dal canto suo Bper Banca, che dovrebbe presentare la propria offerta per CariFe entro fine mese, sale dell’1,4% in un mercato che mostra una certa cautela in attesa della conclusione della riunione della Bce e della successiva conferenza stampa di Mario Draghi, dalla quale non ci si attende peraltro grandi novità.

Vuoi ricevere le notizie di Bluerating direttamente nel tuo Inbox? Iscriviti alla nostra newsletter!

Condividi questo articolo

ARTICOLI CORRELATI

Banca d’Italia, nel 2020 aumentano gli esposti per truffe online

Milano Hub, parte la sfida fintech della Banca d’Italia

L’altolà di Banca d’Italia: possibili vincoli su mutui e prestiti

NEWSLETTER
Iscriviti
X