Intesa non si nasconde più: “Valutiamo combinazioni con Generali”. Sullo sfondo un superpolo del risparmio

A
A
A
di Redazione 25 Gennaio 2017 | 07:43

Intesa Sanpaolo è uscita allo scoperto circa il suo ventilato interesse per Generali. Lo ha fatto con una nota diffusa nella serata di ieri dalla quale traspare l’intenzione di dare vita a un campione nazionale del risparmio gestito.

Con riferimento a recenti notizie di stampa in merito a una possibile operazione di aggregazione con Assicurazioni Generali – si legge nel documento – Intesa Sanpaolo conferma il proprio interesse industriale per la crescita nel settore del risparmio gestito, del private banking e in quello dell’assicurazione in sinergia con le proprie reti bancarie, anche con possibili partnership internazionali“.
E ancora: “Il management di Intesa Sanpaolo valuta e continuerà a valutare con attenzione ogni possibile opportunità di rafforzamento del proprio posizionamento competitivo e di conseguenza dell’andamento prospettico economico-patrimoniale del gruppo“.
Per finire con la rivelazione: “Tali opportunità, incluse possibili combinazioni industriali con Assicurazioni Generali, sono oggetto di valutazioni in corso da parte del management“.

Le prime indiscrezioni riportate dalla stampa nel fine settimana disegnavano per Generali un interesse sia da parte di Axa (che potrebbe sfruttare un asse con Mediobanca, primo azionista della compagnia triestina) sia di Allianz (che sarebbe pronta a fare coppia con Intesa Sanpaolo).

L’altro ieri con una mossa difensiva Generali che ha acquisito i diritti di voto su 3,01% del capitale di Intesa. Tale mossa, in base alla normativa, inibisce alla banca i diritti di voto in caso questa acquisti successivamente partecipazioni della compagnia.

Ieri il titolo Generali ha guadagnato oltre 10 punti percentuali, con scambi che sono arrivati a interessare quasi il 2% del capitale.

Vuoi ricevere le notizie di Bluerating direttamente nel tuo Inbox? Iscriviti alla nostra newsletter!

Condividi questo articolo

ARTICOLI CORRELATI

Consulenti, ecco le banche-reti più “cattive”

Allianz GI nel mirino della BaFin

Asset allocation: due interrogativi in vista dell’autunno

NEWSLETTER
Iscriviti
X