Ferrari corre in borsa, piacciono i numeri del cavallino

A
A
A
di Luca Spoldi 2 Febbraio 2017 | 13:22

FERRARI, NUOVO RECORD IN BORSA – La mattinata di Piazza Affari assume una nota sempre più positiva con l’indice Ftse Mib che poco dopo le 13.00 guadagna l’1,24% e tra le blue chip che si mettono in luce spicca Ferrari, dopo una trimestrale migliore delle previsioni. Il “cavallino” vede le quotazioni salire del 4,25% a 60,05 euro dopo aver segnato il nuovo massimo storico intraday a 60,75 euro.

TRIMESTRALE OLTRE LE ATTESE – Nel quarto trimestre del 2016 i ricavi sono risultati pari a 836 milioni (+12% sullo stesso periodo del 2015), contro un consensus che oscillava sugli 813milioni; l’Ebitda è salito del 38% a 251 milioni (contro un consensus di 224 milioni), netto per azione è più che raddoppiato a 59 centesimi. Agli azionisti andrà un dividendo di 0,635 euro, anche in questo caso ben oltre la cedola attesa dal mercato di 0,55 euro.

NEL 2017 SI CONSEGNERANNO 8.400 FERRARI – Al fine 2016 il debito industriale netto era salito a 653 milioni, contro i 585 milioni di fine settembre. Per il 2017, ipotizzando cambi in linea con le attuali condizioni di mercato, il gruppo di Maranello prevede di consegnare a 8.400 veicoli circa, con ricavi netti oltre quota 3,3 miliardi, un Ebitda di oltre 950 milioni e un debito industriale netto in calo a circa 500 milioni.

Vuoi ricevere le notizie di Bluerating direttamente nel tuo Inbox? Iscriviti alla nostra newsletter!

Condividi questo articolo

ARTICOLI CORRELATI

Mercati, Ferrari vince un outlook positivo da Standars Ethics

Ftse Mib di fronte a un bivio. Due big cap sotto la lente

Ferrari accelera a Piazza Affari. I prossimi obiettivi tecnici

NEWSLETTER
Iscriviti
X