Allianz è interessata o no agli asset di Generali?

A
A
A
di Nathan Sharman 3 Febbraio 2017 | 11:28

BAETE (ALLIANZ) SFOGLIA LA MARGHERITA – Allianz è intenzionata o no a fare acquisti in Australia o in Italia? Se lo chiedono molti analisti notando come il Ceo Oliver Baete disponga di 3 miliardi di euro per fare qualche acquisizione, ma secondo alcuni gestori fare acquisti senza aver ben valutato il potenziale ritorno sarebbe errato e dannoso per gli interessi degli azionisti (come Deutsche Bank, secondo maggior socio di Allianz).

DUE ALTERNATIVE COME ACQUISIZIONI – Per il momento Baete ha deciso di usare 160 milioni di euro per comprare il 33,5% di Allianz – Irish Life Holdings che ancora non controllava, ma le due prede più appetitose restano l’australiana QBE Insurance Group e qualche asset di Generali che venisse messo in vendita da Intesa Sanpaolo nel caso di successo di un’eventuale offerta di acquisto e scambio che la banca ribadisce essere per ora solo uno dei tanti “case study” all’esame.

DUE SETTIMANE PER DECIDERE – Il numero uno di Allianz si sarebbe dato due settimane, fino al 17 febbraio, per decidere cosa fare secondo quanto riferisce l’agenzia Bloomberg che parla di un possibile lancio di un buy-back (il primo nella storia di Allianz) nel caso in cui Baete decida che non vale la pena di affrettarsi a fare shopping e sia meglio concentrarsi su una ulteriore crescita organica del primo assicuratore europeo.

Vuoi ricevere le notizie di Bluerating direttamente nel tuo Inbox? Iscriviti alla nostra newsletter!

Condividi questo articolo

ARTICOLI CORRELATI

Azimut CM, tanti ingressi e un colpo da Allianz Bank

Allianz: ecco i risultati del primo trimestre

Investimenti: settore trasporti marittimi in acque agitate

NEWSLETTER
Iscriviti
X