Hsbc rovina la mattinata alle borse europee

A
A
A
di Luca Spoldi 21 Febbraio 2017 | 10:56

DOLLARO IN RIALZO, BORSE EUROPEE INCERTE – Inizio di mattinata contrastato sui mercati europei, dopo che a Tokyo l’indice Nikkei225 ha chiuso a 19.381,44 yen, in rialzo dello 0,68%, in attesa della riapertura di Wall Street (ieri rimasta chiusa per festività). I recuperi dei titoli del comparto minerario come Bhp Billiton e Anglo American sono compensati dal nuovo rialzo del dollaro dopo che ieri il presidente della Fed di Filadelfia, Patrick Harker, ha ribadito come un rialzo dei tassi d’interesse a marzo non possa essere escluso, oltre che dai risultati deludenti di Hsbc.

I CONTI DI HSBC DELUDONO LE ATTESE – Hsbc Holdings ha infatti visto salire l’utile ante imposte rettificato del quarto trimestre 2016 a 2,62 miliardi di dollari (+39% su base annua), molto meno dei 3,78 miliardi che mediamente si attendevano gli analisti. Al netto delle rettifiche il risultato ante imposte è risultato pari a 3,4 miliardi di dollari di perdita. In risposta all’andamento deludente dei conti, largamente dovuto al calo dei ricavi (che dura ormai da cinque anni), l’istituto ha preannunciato ulteriori tagli dei costi alzando da 5 a 6 miliardi di dollari l’obiettivo dei risparmi, preannunciando tuttavia che per il 2017 si prevede un’ulteriore contrazione dei ricavi di 3 miliardi di dollari.

IL PROBLEMA RESTANO I RICAVI – Goldman Sachs in una nota segnala come gli investitori continuino a concentrarsi sull’andamento poco brillante dei ricavi della maggiore banca europea (calati a 11 miliardi negli ultimi tre mesi del 2016, meno dei 12,4 miliardi attesi dal consensus), che ha anche annunciato il lancio di un ulteriore buy-back da un miliardo di dollari nel primo semestre dell’anno dopo i 2,5 miliardi spesi l’anno scorso, misura che dovrebbe contribuire a sostenere le quotazioni ma che oggi non centra lo scopo, tanto che il titolo a Londra cede il 5,6% in mattinata.

Vuoi ricevere le notizie di Bluerating direttamente nel tuo Inbox? Iscriviti alla nostra newsletter!

Condividi questo articolo

ARTICOLI CORRELATI

Borse internazionali: il punto tecnico settimanale di Aldrovandi

Borse in stand by in attesa del Fomc

I mercati non battono ciglio di fronte all’inflazione

NEWSLETTER
Iscriviti
X