L’aumento Unicredit si chiude con il “tutto esaurito” (adesioni al 99,8%). Ecco cosa succede ora

A
A
A
di Redazione 24 Febbraio 2017 | 07:26

Si è chiuso ieri, con una sottoscrizione pressoché integrale, l’aumento di capitale da 13 miliardi di euro promosso da Unicredit, il più grande mai realizzato in Italia. A darne comunicazione, una nota diffusa dall’istituto di piazza Gae Aulenti nella serata di ieri.
Le sottoscrizioni hanno raggiunto il 99,8% dell’offerta di nuove azioni per un totale di 12,96 miliardi di euro di nuovi capitali raccolti.
Un risultato che lascia intendere come il piano di rafforzamento patrimoniale abbia convinto i principali azionisti del gruppo e gli investitori istituzionali, senza il cui contributo non sarebbe mai stato possibile raggiungere il sostanziale “tutto esaurito”.

E ora cosa succede?
I diritti di opzione non esercitati, per un controvalore di poco superiore ai 30 milioni di euro, saranno offerti da Unicredit in Borsa a partire da lunedì 27 febbraio.
Nel corso della prima seduta sarà offerto l’intero quantitativo dei diritti; nelle sedute successive alla prima saranno offerti i diritti eventualmente non collocati nelle sedute precedenti. L’esercizio dei diritti acquistati nell’ambito dell’offerta in Borsa e la conseguente sottoscrizione delle nuove azioni dovranno essere effettuati entro il 6 marzo.
Ciò a meno che l’offerta in Borsa si chiuda anticipatamente a seguito della vendita di tutti i diritti offerti nelle sedute del 27 o del 28 febbraio 2017. In questo caso l’esercizio dei diritti acquistati nell’ambito dell’offerta dovrà essere effettuato anticipatamente, a pena di decadenza, entro e non oltre il terzo giorno di borsa aperta successivo a quello di comunicazione della chiusura anticipata e quindi:
• entro e non oltre il 2 marzo 2017 in caso di chiusura anticipata il 27 febbraio 2017;
• entro e non oltre il 3 marzo 2017 in caso di chiusura anticipata il 28 febbraio 2017.

Iscriviti QUI alla newsletter di SoldiWeb per ricevere tutti le mattine nella tua casella di posta le notizie di economia e finanza che ti servono

 

Vuoi ricevere le notizie di Bluerating direttamente nel tuo Inbox? Iscriviti alla nostra newsletter!

Condividi questo articolo

ARTICOLI CORRELATI

Mps, iniezione di miliardi in vista

Mps: possibile rafforzamento patrimoniale pre UniCredit

Mercati, aumento di capitale per ClubDealOnline

NEWSLETTER
Iscriviti
X