Lyxor prepara il primo ETF conforme ai PIR

A
A
A
di Redazione 8 Marzo 2017 | 10:04

Sta per fare il suo debutto il primo ETF Pir compliant. A portarlo sul mercato a breve sarà Lyxor (gruppo Société Générale), che ha confermato a SoldiWeb un’indiscrezione apparsa dapprima su Plus, il settimanale del Sole24Ore, di sabato scorso.

L’emittente francese, trasformerà in Pir il suo ETF Lyxor FTSE Italia Mid Cap, che replica l’indice rappresentativo delle società a media capitalizzazione quotate sulla Borsa Italiana. Il codice ISIN dello strumento è FR0011758085.

Per consentire la trasformazione in uno strumento conforme con i Pir, l’ETF entro fine marzo cambierà metodologia di replica del sottostante, che passerà da sintetica a fisica. Altra modifica di rilievo riguarderà la politica di distribuzione dei dividendi. L’ETF adotterà infatti la capitalizzazione dei proventi.

 

I Pir garantiscono l’esenzione dalle imposte sui capital gain (ma anche da imposte di successione e donazione) a chi investe in una logica di lungo periodo.

Ai piccoli investitori che acquistano quote di un Pir sarà concesso di non pagare tasse per cinque anni sull’investimento fino a un massimo di 30.000 euro all’anno, per un totale di 150.000 euro. La condizione è che l’investimento venga detenuto per tutti e cinque gli anni senza smobilizzarlo.

Il 70% del capitale dei Pir dovrà essere investito in strumenti finanziari, anche obbligazioni, di aziende italiane quotate. E di tale 70%, il 30% dovrà essere rappresentato da aziende non presenti nell’indice principale FTSE Mib.

Iscriviti QUI alla newsletter di SoldiWeb per ricevere tutti le mattine nella tua casella di posta le notizie di economia e finanza che ti servono

Vuoi ricevere le notizie di Bluerating direttamente nel tuo Inbox? Iscriviti alla nostra newsletter!

Condividi questo articolo
NEWSLETTER
Iscriviti