Arrivano i dividendi. Meglio aspettare di incassarli prima di vendere le azioni? Dipende…dalle minus

A
A
A
di Marco Barlassina 24 Marzo 2017 | 08:03

Spesso quando si è in possesso di un titolo azionario in guadagno, che quota quindi a un livello superiore a quello di acquisto, si è di fronte a un bivio: vendere subito o attendere lo stacco del dividendo per riscuotere anche quello?

Domanda particolarmente d’attualità in questo periodo dell’anno, in vista della stagione dei dividendi, che entrerà nel vivo tra aprile e maggio, quando staccheranno cedola la maggior parte dei titoli quotati a Piazza Affari.

Per rispondere alla domanda partiamo da un presupposto: il giorno dello stacco del dividendo il prezzo dell’azione aprirà le contrattazioni a un valore che sarà ridotto di un ammontare pari proprio all’importo del dividendo.

Due esempi considerando anche il fisco (per un privato che detenga titoli quotati sul mercato italiano)

Ipotizziamo che il dividendo sia pari a 10 euro per un titolo comprato a 100 euro che oggi vale 200 euro. Il giorno dello stacco l’azione scende quindi a 190.

CASO 1 – VENDERE DOPO LO STACCO
Vendendo dopo lo stacco la plusvalenza è pari a 90 euro, che al netto delle tasse scendono a 66,6 euro. Sui 10 euro di dividendo il 26% va al fisco e restano 7,4 euro. In totale si incassano perciò 66,6 euro + 7,4 euro, ossia 74 euro.

CASO 2 – VENDERE PRIMA
Vendendo prima dello stacco la plusvalenza è di 100 euro, che al netto delle tasse diventano 74 euro.

Pari e patta. A livello di pura teoria non vi sono quindi vantaggi apprezzabili vendendo prima o dopo.

La differenza la fanno le manus
La testa al toro si taglia in maniera definitiva qualora l’investitore abbia delle minusvalenze da compensare.
E’ infatti da ricordare che i proventi su dividendi non sono mai compensabili con eventuali minusvalenze pregresse, a differenza di quanto avviene invece per le plusvalenze realizzate sul prezzo delle azioni.
Nel caso si abbiano quindi minusvalenze da utilizzare per la compensazione, vendere prima dello stacco cedola potrebbe pertanto rivelarsi molto più vantaggioso.

Vuoi ricevere le notizie di Bluerating direttamente nel tuo Inbox? Iscriviti alla nostra newsletter!

Condividi questo articolo

ARTICOLI CORRELATI

Mercati, dividendi banche: il 23 luglio la Bce decide. I campioni del dividend yield

Mercati, dividendi globali attesi ancora in crescita

Reti e dividendi, Banca Generali batte tutti

NEWSLETTER
Iscriviti
X