Trump, you made Italy great again! (almeno in Borsa)

A
A
A
di Redazione 5 Aprile 2017 | 06:41

Estratto da un approfondimento a cura di Guglielmo Manetti, vice direttore generale di Intermonte Advisory e Gestione

I mercati azionari sono l’asset class vincente dopo Trump

Le elezioni di Trump hanno rappresentato il principale momento di discontinuità degli ultimi mesi, accelerando alcuni trend di cui si cominciava a vedere già parziale evidenza l’anno scorso, in particolare lo spostamento di asset dall’obbligazionario all’azionario, interrompendo un flusso che durava ininterrotto da diversi decenni.

In questo report abbiamo fatto il punto su quanto è successo nei quasi 6 mesi dalle elezioni di Trump fino ad oggi, con un particolare focus sul mercato azionario italiano.

[…]

E l’Italia è il miglior mercato azionario dalle elezioni USA!

Se ci concentriamo sui soli mercati azionari, è interessante (e per certi versi sorprendente…) notare che:

  • Quasi tutti i mercati, con l’eccezione di quelli emergenti (tipicamente sensibili a un rafforzamento del $) hanno fatto meglio degli USA
  • I mercati europei (con l’eccezione di UK e Francia, probabilmente maggiormente penalizzati da incertezza politica) hanno tutti fatto meglio degli USA
  • L’Italia è il miglior mercato dalle elezioni USA a oggi!

Performance dei principali mercati azionari negli ultimi mesi e dalle elezioni USA del 4 novembre  (fonte: Factset)

Principali indici Perf da elezioni USA Perf 3M Perf 1A Perf YTD Perf 2A Perf 3A
Euro STOXX 50 16.3% 5.1% 15.4% 4.7% -6.3% 8.6%
Germany DAX (TR) 16.9% 5.2% 22.6% 5.2% 1.7% 25.9%
France CAC 40 14.6% 3.6% 16.0% 3.3% -0.3% 13.8%
Spain IBEX 35 17.2% 10.7% 17.7% 10.6% -9.5% 0.2%
FTSE UK 9.0% 0.9% 8.4% 0.8% -9.7% 5.8%
S&P 500 12.3% -0.6% 18.4% 1.4% 13.7% 59.3%
DJ Industrial Average 14.9% -1.1% 20.8% 0.8% 16.1% 59.1%
NASDAQ Composite Index 15.7% 2.5% 26.2% 5.1% 19.5% 77.6%
Brazil Bovespa Index 4.4% 7.9% 52.0% 7.7% 33.2% 18.2%
Japan Nikkei 225 12.3% 0.7% 18.4% 2.8% 7.5% 53.9%
Hang Seng Index 6.9% 6.7% 23.1% 7.0% -0.7% 39.2%
China Shenzhen SE / CSI 300 Index 3.7% 1.5% 6.9% 2.7% -21.0% 84.1%
India S&P BSE SENSEX 7.2% 12.2% 24.1% 11.6% 2.8% 52.6%
             
FTSE MIB 23.3% 4.6% 10.8% 4.6% -12.4% -6.4%
[…]

Quali sono secondo noi i 4 motivi percui l’Italia è tornata di moda

Il grafico sottostante mostra la performance (ribasata a 100) dell’indice Italiano rispetto ai principali indici mondiali dalle elezioni americane di novembre. Abbiamo voluto evidenziare con la freccia blu il momento in cui, verso fine febbraio, il mercato italiano ha accelerato fortemente al rialzo sino a superare il mercato USA risultando il migliore nel periodo preso in considerazione. 

Ci possono essere ovviamente molti motivi dietro questa buona performance, e non ultimo il fatto che il mercato Italiano viene da un lungo periodo di forte sottoperformance relativa ed è ancora uno dei peggiori al mondo a 2 e 3 anni.

Tuttavia se vogliamo individuare quelli che per noi sono i principali 4 motivi dietro questa buona performance, sono i seguenti:

  1. Riduzione del rischio politico Italia, con il rinvio elezioni al 2018
  2. Successo dell’aumento capitale di Unicredito, terminato verso la metà del mese di marzo
  3. La smentita dell’interesse di Intesa su Generali, arrivato il week end del 25-26 febbraio
  4. La partenza dei PIR, che sta catturando l’interesse degli investitori e canalizzando flussi sul mercato italiano ed in particolare sulle mid-small caps. Il grafico qui sotto evidenzia bene come da febbraio gli indici mid-small caps abbiano fortemente sovraperformato il mercato principale (indice FTSE MIB),

[…]

Ovviamente a questo punto la domanda è: quanto può continuare ancora questo trend virtuoso?

Dopo le recenti revisioni al rialzo delle stime, il mercato italiano tratta in linea con l’Europa su quest’anno ma ancora a sconto sul 2018, a fronte di una crescita attesa molto più forte.

Riteniamo che la direzione delle stime sia uno dei fattori più importanti per far proseguire l’attuale rialzo del mercato. In quest’ottica riteniamo fondamentale che anche i finanziari, ed in particolare il settore bancario, comincino a dare un contributo positivo, dopo essere stata continua fonte di continua delusione negli ultimi anni.

Questo fattore, insieme ad uno scenario politico in Europa che speriamo non porti brutte soprese, dovrebbe essere di supporto al mercato italiano nei prossimi mesi.

Vuoi ricevere le notizie di Bluerating direttamente nel tuo Inbox? Iscriviti alla nostra newsletter!

Condividi questo articolo

ARTICOLI CORRELATI

Mercati Ariston: timing poco felice per il debutto a Piazza Affari

Raccomandazioni di Borsa: i Buy di oggi da Digital Magics a UniCredit

Mercati: Piazza Affari si tinge sempre più di green

NEWSLETTER
Iscriviti
X