British Telecom cederà gli asset italiani a Vodafone o Fastweb?

A
A
A
di Nathan Sharman 5 Aprile 2017 | 09:22

BT VALUTA USCITA DA ITALIA – L’avventura di British Telecom in Italia sembra prossima al capolinea: secondo rumor rilanciati anche dal Sunday Telegraph i manager del gestore telefonico britannico sarebbero stati di recente a Milano per discutere la possibile cessione a competitor come Fastweb o Vodafone (mentre pare meno probabile un interesse di Telecom Italia).

ITALIA AMARA PER BT FINORA – Fino ad oggi le attività italiane di Bt non si sono rivelate redditizie per il gruppo britannico. Se a questo si aggiunge l’incertezza riguardo l’esito ultimo della Brexit e lo scandalo dei “bilanci gonfiati” che ha coinvolto le attività italiane, portando all’uscita dell’ex Ceo Gianluca Cimini e dell’ex Coo Stefania Truzzoli, si comprende come una dismissione potrebbe essere più che un’ipotesi di studio.

VALUTAZIONE ANCORA DA DEFINIRE – Il problema, semmai, riguarderebbe la valorizzazione delle attività in vendita, tanto più essendo tuttora in corso un’indagine della Procura di Milano per le ipotesi di falso in bilancio e appropriazione indebita. In Italia British Telecom ha 1.200 dipendenti, una rete in fibra estesa 17 mila chilometri e circa 50mila clienti nel settore enterprise, pari al 15% del mercato rete dati fissa.

Vuoi ricevere le notizie di Bluerating direttamente nel tuo Inbox? Iscriviti alla nostra newsletter!

Condividi questo articolo

NEWSLETTER
Iscriviti
X