BpVi-Cattolica, inizia la dismissione delle partecipazioni

A
A
A
di Luca Spoldi 5 Aprile 2017 | 15:54

BPVI RIDUCE PARTECIPAZIONE IN CATTOLICA – Banca Popolare di Vicenza (BpVi) ha annunciato l’avvenuta cessione di 10,5 milioni di azioni ordinarie di Cattolica Assicurazioni, pari al 6,02% circa del capitale sociale della compagnia, attraverso un accelerated book building rivolto esclusivamente ad investitori qualificati in Italia. A seguito del collocamento, BpVi è scesa nel capitale di Cattolica Assicurazioni dal 15,07% al 9,05% circa (avendo in portafoglio ancora 15.767.793 azioni).

IERI CATTOLICA AVEVA CEDUTO A BPVI QUOTE JONT-VENTURE – Su tale partecipazione BpVi ha assunto un impegno di lock-up di 90 giorni. I titoli sono stati collocati a 7,25 euro l’uno, per un controvalore complessivo di 76,125 milioni di euro. Ieri la stessa Cattolica Assicurazioni aveva deciso di cedere a BpVi le proprie quote in Berica Vita, Cattolica Life e Abc Assicura, le tre joint venture che coinvolgevano finora i due gruppi nell’ambito della bancassurance.

BANCA AKROS PIU’ CAUTA SU CATTOLICA – Dopo il collocamento il titolo Cattolica Assicurazioni scivola sui 7,445 euro per azione (-0,6%). Sul titolo pesa anche la decisione degli analisti di Banca Akros di ridurre la raccomandazione a “neutral” da “accumulate”, in considerazione della “recente corsa dell’azione”, pur se il prezzo obiettivo è stato alzato a 7,7 da 7 euro. Per la compagnia, secondo gli analisti, la trasformazione in una società per azioni “o più probabilmente il miglioramento della corporate governance” rimane la principale fonte di potenziale upside a medio/lungo termine.

Vuoi ricevere le notizie di Bluerating direttamente nel tuo Inbox? Iscriviti alla nostra newsletter!

Condividi questo articolo

ARTICOLI CORRELATI

Banca Carige, un salvataggio che ricorda quelli varati da Renzi e Gentiloni

Pasta Zara chiede concordato, pesa crisi banche popolari venete

Bpvi-Veneto Banca: quanto valgono le partecipazioni girate alla bad bank?

NEWSLETTER
Iscriviti
X