Wall Street in rialzo, attende riforma fiscale di Trump

A
A
A
di Luca Spoldi 24 Aprile 2017 | 17:05

INVESTITORI SOLLEVATI ANCHE A NEW YORK – Anche Wall Street tira un sospiro di sollievo e dopo l’esito del primo turno delle elezioni politiche francesi (e le attese per una vittoria finale del candidato centrista Emmanuel Macron) torna a salire, coi titoli finanziari che anche oltre oceano come in Europa trascinano al rialzo gli indici.

MERCOLEDI’ TRUMP PRESENTA RIFORMA FISCALE – A far tornare il sorriso agli investitori è anche l’annuncio dato dal presidente Donald Trump della presentazione, mercoledì,  dell’attesa riforma fiscale. Così a metà mattinata a New York l’indice Dow Jones segna +1,05%, l’S&P500 guadagna l’1% e il Nasdaq (+1,12%) inanella l’ennesimo nuovo massimo storico.

BANCHE PROTAGONISTE DI GIORNATA – Tra le grandi capitalizzazioni a stelle e strisce si notano i rialzi di Bank of America, Goldman Sachs, Jp Morgan , Citigroup e Morgan Stanley. Bene anche Microsoft e Alphabet (la holding che controlla Google), che in settimana renderanno nota la trimestrale insieme ad altre 188 società quotate.

BENE I BOND, FRENANO ORO E PETROLIO – I T-bond dal canto loro vedono il rendimento del decennale riportarsi sul 2,28% e quello del trentennale sul 2,93%, riducendo le perdite viste nell’ultimo mese ed aumentando nuovamente il guadagno rispetto a 12 mesi or sono. L’oro perde parte del suo fascino e scivola a 1.273,8 dollari l’oncia (15,3 dollari meno di venerdì), l’argento lo imita calando a 17,84 dollari (10 centesimi sotto i livelli della vigilia), mentre il petrolio ridiscende a 49,16 dollari al barile, circa mezzo dollaro meno dell’ultimo fixing.

Vuoi ricevere le notizie di Bluerating direttamente nel tuo Inbox? Iscriviti alla nostra newsletter!

Condividi questo articolo

ARTICOLI CORRELATI

Mercati, colpo di reni per l’oro

Mercati, come investire in oro in modo sostenibile

Investimenti: scatta l’allarme per l’oro

NEWSLETTER
Iscriviti
X