Crescita Pil Usa rallenta bruscamente nel primo trimestre 2018

A
A
A
di Luca Spoldi 28 Aprile 2017 | 16:07

PIL USA FRENA NEL PRIMO TRIMESTRE – Apparente brusca frenata della crescita Usa, che nel primo trimestre dell’anno ha visto il Pil crescere appena dello 0,7% su base annualizzata secondo la stima “avanzata” diramata oggi dal Commerce Department, al di sotto delle attese di mercato (+0,9%) nonché il dato più debole mai registrato dal primo trimestre 2014. Sul dato hanno peraltro influito fattori stagionali, come il rallentamento delle vendite di auto e dei costi per il riscaldamento delle abitazioni, tanto che rispetto al primo trimestre dell’anno passato il Pil americano mostra un incremento dell’1,9%.

NEI PROSSIMI 3 MESI ATTESO RIMBALZO – Immediata anche sui social network la polemica tra chi sottolinea come sul dato non sembrino aver in alcun modo influito le promesse del neopresidente Usa, Donald Trump, di “rendere nuovamente grande” l’America e chi come Jason Furman (a capo del Council of economic advisor sotto Barack Obama) tranquillizza notando che “se il Pil del secondo trimestre dovesse mostrare una crescita annualizzata del 3,8% (o qualcosa meglio)” come ci si attende, il primo semestre del 2017 “sarà ancora una volta normale”.

STIMOLI FISCALI ANCORA DA MANIFESTARSI – Anche Nancy Curtin, Chief investment officer di Close Brothers Asset Management, nota che  finora non si sono ancora materializzati “gli attesi stimoli fiscali da parte di Trump” i cui effetti potranno semmai iniziare ad avvertirsi a fine anno o agli inizi del 2018 e nota che mentre il dato ha deluso gli investitori, i numeri dell’inflazione sono piuttosto solidi, con prezzi al consumo saliti del 2,6% annuo nei primi tre mesi del 2018, contro il +2% registrato nell’ultimo trimestre del 2016.

Vuoi ricevere le notizie di Bluerating direttamente nel tuo Inbox? Iscriviti alla nostra newsletter!

Condividi questo articolo

ARTICOLI CORRELATI

Ripresa in Europa e Usa, un quarto trimestre da dimenticare

Dalla riunione della Bce ai dati sulla produzione industriale, l’agenda della settimana

Vaccini, il “Jurassic Park” dei mercati

NEWSLETTER
Iscriviti
X