La Commissione Ue attende le trimestrali delle banche italiane

A
A
A
di Nathan Sharman 4 Maggio 2017 | 12:04

OGGI LA TRIMESTRALE DI MPS – Rischiano di slittare ulteriormente i tempi per il via libera Ue alle ricapitalizzazioni preventive di BpVi e Veneto Banca, mentre in giornata il Cda di Mps, che si riunisce per esaminare i conti del primo trimestre, potrebbe dare qualche indicazione sui tempi per l’analoga operazione per l’istituto senese. Secondo le ultime indiscrezioni di stampa, la Commissione Ue avrebbe giudicato il piano industriale delle due banche venete, basato sull’ipotesi di una fusione tra i due istituti e sul via libera alla ricapitalizzazione precauzionale, non sufficientemente dettagliato.

UE ATTENDE I CONTI DI BPVI E VENETO BANCA – A questo punto per tutti e tre gli istituti la Commissione Ue potrebbe attendere la pubblicazione dei dati del primo trimestre ed ulteriori integrazioni ai piani presentati, con un allungamento dei tempi di un paio di settimane. Per Mps potrebbe la luce verde dovrebbe comunque arrivare entro la fine del mese, mentre per i due istituti popolari finora controllati dal fondo Atlante (che negli ultimi giorni ha fatto capire di essere pronto a fare un passo indietro) l’annuncio potrebbe slittare entro la metà di giugno.

Vuoi ricevere le notizie di Bluerating direttamente nel tuo Inbox? Iscriviti alla nostra newsletter!

Condividi questo articolo

ARTICOLI CORRELATI

Banca Carige, un salvataggio che ricorda quelli varati da Renzi e Gentiloni

Pasta Zara chiede concordato, pesa crisi banche popolari venete

Bpvi-Veneto Banca: quanto valgono le partecipazioni girate alla bad bank?

NEWSLETTER
Iscriviti
X