Credem limita i danni a Piazza Affari

A
A
A
di Luca Spoldi 5 Giugno 2017 | 11:35

CREDEM LIMITA I DANNI – Credem limita i danni stamane a Piazza Affari, dove il titolo emiliano cede mezzo punto percentuale oscillando a 6,835 euro per azione con poco meno di 15 mila pezzi scambiati finora, facendo meglio degli indici generali (Ftse Mib -0,77% al momento) e del comparto bancario, che vede nuove prese di profitto su nomi come Unicredit, Intesa Sanpaolo, Banco Bpm e Ubi Banca.

GREGORI POSITIVO SU COSTO CREDITO – Aiuta il titolo emiliano una intervista al Sole 24 Ore, del direttore generale dell’istituto, Nazzareno Gregori, in cui il manager ha fornito indicazioni molto positive e superiori alle attese di consenso sull’asset quality della banca, con un costo del credito che a fine anno potrebbe calare a soli 30 basis point contro i 40 basis point previsti ufficialmente.

ANALISTI RIVEDONO STIME SU UTILI PER AZIONE – Uno 0,10% in meno di costo del credito, notano stamane gli analisti di Websim, può sembrare una differenza minima, ma avrebbe un impatto positivo sull`utile netto di circa l’8%, con utili per azione 2017 che potrebbero raggiungere i 56 centesimi di euro. Ciò equivarrebbe, rispetto alle quotazioni odierne, ad un rendimento superiore all’8% in termini di utile per azione.

Vuoi ricevere le notizie di Bluerating direttamente nel tuo Inbox? Iscriviti alla nostra newsletter!

Condividi questo articolo

ARTICOLI CORRELATI

Conti correnti: ecco quanto costano e quanto sono soddisfatti i clienti

Esg e sostenibilità: arriva la salita

Deutsche Bank, una nuova banca per il private

NEWSLETTER
Iscriviti
X