Hsbc: tra i possibili sostituti di Stuart Gulliver spunta anche Peter Hancock

A
A
A
di Luca Spoldi 4 Luglio 2017 | 15:25

HANCOCK IN CORSA PER GUIDARE HSBC – Peter Hancock, ex boss di American international group (Aig), sarebbe stato contattato da Mark Tucker, presidente di Hsbc Holding, in vista della scelta di un successore di Stuart Gulliver, che il prossimo anno lascerà la carica di Ceo. Lo rivela l’agenzia Bloomberg spiegando che Tucker starebbe valutando sia candidati interni al gruppo sia esterni con esperienza come Hancock, che ha un passato da banchiere alla Jp Morgan.

LA RICERCA E’ PORTATA AVANTI DA TUCKER – Tucker prima di iniziare la ricerca avrebbe analizzato tutti i leader di Hsbc degli ultimi 150 anni per identificare il profilo del candidato ideale, che dovrà far ripartire la crescita di fatturato e utili del gruppo bancario anglo-cinese, dopo cinque anni di risultati deludenti e il coinvolgimento in varie inchieste su condotte inappropriate.

LO SCONTRO CON CARL ICAHN – Hancock da parte sua ha lasciato Aig lo scorso anno dopo sette anni ai vertici dell’ex numero uno mondiale del settore assicurativo, avendo perso il supporto di azionisti come l’investitore attivista Carl Icahn che aveva chiesto più volte al manager di semplificare la struttura del gruppo assicurativo e che gli ha rinfacciato di non aver centrato gli obiettivi di profittabilità fissati. Tucker, peraltro, conosce molto bene Hancock, visto che nel 2010 era ai vertici di Aia Group, società a cui facevano capo le attività asiatiche di Aig che Hancock scorporò quell’anno.

Vuoi ricevere le notizie di Bluerating direttamente nel tuo Inbox? Iscriviti alla nostra newsletter!

Condividi questo articolo

ARTICOLI CORRELATI

Hsbc prevede forti investimenti in tecnologia

Hsbc: il buy-back da 2 miliardi di dollari non basta al mercato

Hsbc Holding paga 100 milioni di dollari per causa legata alla vicenda Libor

NEWSLETTER
Iscriviti
X