Piazza Affari: i temi caldi della giornata odierna

A
A
A
di Luca Spoldi 11 Settembre 2017 | 09:28

SI GUARDA AI DANNI DI IRMA – La settimana riparte a Piazza Affari con l’attenzione concentrata sui danni che l’uragano Irma sta causando negli Stati Uniti per le ripercussioni che potrebbero avere sia sul comparto assicurativo, sia sul più generale andamento dell’economia americana. In Asia stamane l’indice Nikkei225 ha chiuso in rialzo dell’1,41%, mentre Hong Kong ha sfiorato un punto di rialzo (+0,96%) coi listini cinesi stabili (indice Csi 300 -0,05%).

BANCA CARIGE SOTTO I RIFLETTORI – A Piazza Affari tra i temi di giornata resta Banca Carige (in rialzo dell’1,2% a 24,28 centesimi di euro per azione dopo i primi scambi), che dovrebbe presentare mercoledì prossimo il nuovo business plan. Secondo indiscrezioni rilanciate dal Sole24Ore il ritorno all’utile sarebbe previsto già dall’esercizio 2018.

NUOVI GIUDIZI PER UNIPOL E BANCA MEDIOLANUM – Sempre nel comparto finanziario, Mediobanca ha alzato da “neutral” a “outperform” (farà meglio del mercato, ndr) la raccomandazione su Unipol (che sul listino volta a +3,86%, raggiungendo i 3,565 euro per azione), migliorando anche il target price da 4,30 a 4,88 euro per azione. Meno brillante il giudizio di Kepler-Cheuvreux su Banca Medilanum: stamane gli analisti hanno confermato il proprio “hold” (mantenere in portafoglio) limando il target price a 7,60 euro da 7,90 euro. Il titolo non accusa per ora contraccolpi particolari e sale di circa mezzo punto a 7,18 euro.

BENE ANCHE BUZZI E CALTAGIRONE EDITORE – Il giudizio di “overweight” (sovrappesare) dato da Barclays e le prospettive di nuove commesse negli Usa per i lavori che si renderanno necessari al termine di questa stagione di uragani spingono al rialzo anche Buzzi Unicem (+1,7% a 21,23 euro). Tra i titoli minori Caltagirone Editore saluta la decisione di alzare il prezzo offerto per l’Opa volontaria totalitaria da 1 a 1,22 euro con un ulteriore deciso allungo a 1,34 euro (+3,88%): i fondi si accontenteranno o Caltagirone dovrà rilanciare ancora?

Vuoi ricevere le notizie di Bluerating direttamente nel tuo Inbox? Iscriviti alla nostra newsletter!

Condividi questo articolo

ARTICOLI CORRELATI

Mercati alle prese con il dilemma tra buy the dips e sell the rips

Mercati: il punto tecnico di Eugenio Sartorelli

Mercati: l’America First di Wall Street

NEWSLETTER
Iscriviti
X