Assicurazioni: avanza la rivoluzione insurtech

A
A
A
di Luca Spoldi 14 Settembre 2017 | 19:14

INSURTECH CONIUGANO INNOVAZIONE ED EFFICIENZA – Le “insurtech” (nuove tecnologie applicate al settore assicurativo, ndr) stanno rapidamente rivoluzionando il mercato assicurativo, secondo quanto emerge dall’edizione 2017 del World Insurance Report elaborato da Capgemini. Su oltre 8.000 clienti intervistati a livello mondiale, infatti, circa un terzo (il 31,4%) ha affermato di aver avuto contatti con una insurtech in via esclusiva o in combinazione con i canali esistenti per accedere a servizi assicurativi. In particolare gli intervistati credono che il successo delle insurtech sia dovuto all’introduzione di servizi innovativi ed efficienti ad un ottimo rapporto qualità-prezzo.

COMPAGNIE TRADIZIONALI RITENUTE PIU’ AFFIDABILI – Le insurtech rispondono in modo diretto alle esigenze della “Generazione Y” e dei “tech-savvy”, alla costante ricerca di convenienza, flessibilità e personalizzazione nei loro rapporti con le compagnie assicurative. Questo segmento di consumatori, infatti, ha una propensione molto più elevata ad acquistare i servizi complementari offerti dai propri assicuratori e rappresentano quindi una potenziale alternativa fonte di ricavi. Nel complesso, i clienti non sono pronti ad abbandonare le compagnie tradizionali, in quanto ritenute più affidabili su temi quali la sicurezza e la protezione contro le frodi (45,9%), il riconoscimento del brand (43,7%) e l’interazione personale (41,6%).

INTELLIGENZA ARTIFICIALE E BLOCKCHAIN PER IL FUTURO – In aggiunta, il 39,8% dei clienti afferma di aver fiducia nel proprio assicuratore, contro con il 26,3% di chi si fida delle insurtech. Può tuttavia, secondo gli assicuratori, esistere una complementarietà tra insurtech e operatori tradizionali, con potenzialmente interessanti area di collaborazione. In particolare tecnologie come l’Artificial intelligence (AI) e la blockchain appaiono i catalizzatori della rivoluzione legata alle insurtech, guidando l’innovazione verso la digitalizzazione, l’utilizzo di dati e analytics, e l’emergere dei modelli “insurance-as-a-utility”.

Vuoi ricevere le notizie di Bluerating direttamente nel tuo Inbox? Iscriviti alla nostra newsletter!

Condividi questo articolo

ARTICOLI CORRELATI

Assicurazioni, debutta Farad Insurance Broker Italia

La ribalta della bancassurance spinta dal settore danni

Credem, un nuovo modello per la consulenza assicurativa

NEWSLETTER
Iscriviti
X