Digital Magics tira il fiato in borsa, ma per gli analisti resta da accumulare

A
A
A
di Luca Spoldi 28 Settembre 2017 | 16:01

DIGITAL MAGICS CEDE IL 5% – Digital Magics si raffredda in borsa, col titolo dell’acceleratore e incubatore di startup innovative che cede il 5,17% tornando a 6,78 euro dopo il picco di 7,15 euro segnato ieri in chiusura (sui massimi dal maggio scorso), dopo che sono passati di mano quasi 70 mila titoli (contro una media giornaliera negli ultimi tre mesi di circa 12.500 pezzi). I trader di Piazza Affari parlano di alleggerimenti dopo aver messo a segno un rialzo superiore al 73% da inizio anno che ha portato la capitalizzazione a sfiorare i 45 milioni di euro.

CDA APPROVA SEMESTRALE – Nel corso della giornata di ieri il Cda aveva approvato i risultati del primo semestre, chiuso con un rafforzamento degli indici patrimoniali dopo l’aumento di capitale (il patrimonio netto a fine giugno era pari a 20,3 milioni, l’indebitamento finanziario netto a 163 mila euro, le disponibilità liquide superavano i 4 milioni). Gli investimenti nelle partecipate (il parametro più importante per società di questo tipo) è salito a 15,5 milioni di euro, dai 14 milioni dei sei mesi precedenti.

BANCA AKROS SUGGERISCE DI ACCUMULARE – Le immobilizzazioni finanziarie di Digital Magics a fine giugno erano pari a 15,5 milioni, con 66 società operative in portafoglio, di cui 36 startup innovative e 7 Pmi innovative che gli analisti di Banca Akros, che sul titolo hanno da poco avviato la copertura con un giudizio di “accumulate” (accumulare in portafoglio) e un target price di 8,1 euro, stimano possano valere complessivamente 58 milioni di euro.

LE 12 PARTECIPATE MIGLIORI FATTURANO 14,4 MILIONI – Tra le startup più interessanti, la stessa Digital Magics pochi giorni fa aveva segnalato 12 partecipate (4w MarketPlace, Almadom.us, Buzoole Holdings, Epic Sim, Leevia, Prestiamoci, Quomi, Sottile, Talent Garden, Taskhunters, Volumeet e Xoko) che hanno realizzato lo scorso anno un giro d’affari complessivo di 14,4 milioni, in crescita del 60% rispetto al 2015. Dopo gli ultimi round di investimento la valutazione “post money” complessiva delle 12 società in questione avrebbe raggiunto secondo Digital Magics i 61,3 milioni di euro.

Vuoi ricevere le notizie di Bluerating direttamente nel tuo Inbox? Iscriviti alla nostra newsletter!

Condividi questo articolo

ARTICOLI CORRELATI

Digital Magics, al rosso del 2019 si aggiunge l’impatto Covid. L’analisi di Market Insight

In treno da Cadorna a Malpensa in soli 10 minuti

Raccomandazioni di Borsa, i Buy di oggi da Acea a Saras

NEWSLETTER
Iscriviti
X