Borsa Italiana, i temi del giorno: il ritorno di Pirelli avviene a 6,5 euro

A
A
A
di Luca Spoldi 4 Ottobre 2017 | 08:59

ANCORA RECORD PER WALL STREET – Previsioni positive per le aperture delle borse in Europa, dopo i record multipli registrati anche ieri a Wall Street, con l’indice S&P500, salito dello 0,2% al terzo massimo storico consecutivo, il Dow Jones che ha chiuso a +0,4% (quinto giorno consecutivo di rialzo), il Nasdaq a +0,2%, 52esimo massimo storico da inizio anno e l’indice Russell 2000 delle medio-piccole capitalizzazioni in progresso dello 0,2%. In lieve frenata il dollaro, contro cui stamane l’euro oscilla a 1,176, mentre rimbalza l’oro. In Asia Tokyo ha visto l’indice Nikkei225 confermarsi sui valori della vigilia.

PIRELLI RIDEBUTTA A PIAZZA AFFARI – A Piazza Affari i riflettori sono puntati su Pirelli, che stamattina torna sul listino dopo un collocamento al prezzo di 6,5 euro per azione. Sempre al centro dell’attenzione Telecom Italia, dopo che Claudio Costamagna, presidente di Cassa depositi e prestiti ha dichiarato in televisione che Cdp potrebbe valutare l’ingresso nel capitale della società, se il governo dovesse chiederlo nell’ambito dell’esercizio dei poteri speciali.

OCCHIO A SALINI IMPREGILO E FILA – Tra i titoli a media capitalizzazione, Salini Impregilo, negli ultimi giorni in deciso alluno a Piazza Affari, starebbe studiando un rifinanziamento del debito secondo quanto anticipa Il Sole 24 Ore. Il Ceo di Fila, Massimo Candela, ha invece sottolineato, parlando a un evento a Milano, come il gruppo stia crescendo bene escludendo nuove acquisizioni entro l’anno ma lasciando aperta la porta a nuove operazioni nell’arco dei prossimi 12 mesi.

Vuoi ricevere le notizie di Bluerating direttamente nel tuo Inbox? Iscriviti alla nostra newsletter!

Condividi questo articolo

ARTICOLI CORRELATI

Perché rimaniamo sul treno in corsa (dei mercati azionari)

La strada verso la ripresa sarà più accidentata del previsto

Dopo i sorteggi Champions Juve poco mossa in borsa

NEWSLETTER
Iscriviti
X