Equita group prepara lo sbarco sull’Aim Italia

A
A
A
di Luca Spoldi 6 Ottobre 2017 | 13:41

EQUITA FA ROTTA VERSO L’AIM ITALIA – Equita group si prepara a sbarcare sul listino dell’Aim Italia, avendo ufficialmente annunciato ieri l’avvio dell’iter della quotazione in borsa. L’approdo all’Aim Italia sarebbe inoltre solo il primo passo di un progetto più ampio, che punta allo sbarco sullo Star nel prossimo futuro. Non sono state date indicazioni sui tempi ma secondo i rumor di mercato Equita potrebbe sbarcare sul listino prima della fine anno (si parla orientativamente di novembre) tramite un’Offerta pubblica di vendita e sottoscrizione che riguarderebbe almeno il 30% di capitale e sarebbe riservata a investitori istituzionali e qualificati.

MEDIOBANCA COORDINERA’ L’OFFERTA – Mediobanca agirà in qualità di Nomad, Global Coordinator e Bookrunner della futura Ipo, mentre lo studio BonelliErede è il consulente legale incaricato di seguire l’operazione. Nella nota che annuncia l’operazione il presidente di Equita, Francesco Perilli (subentrato ad Alessandro Profumo dopo la nomina di quest’ultimo ad amministratore delegato di Leonardo), si dice “davvero felice” di avviare il processo di quotazione, “un obiettivo che è sempre stato centrale nelle nostre strategie”. Equita group è la holding a cui fanno capo il 100% della sim omonima e il 50% della joint venture con Private Equity Partners Spa di Fabio Sattin e Giovanni Campolo con cui è stata già lanciata nei mesi scorsi Eps Equita Pep Spac, ora quotata, che ha raccolto 150 milioni.

MANAGEMENT RIORGANIZZATO DOPO USCITA PROFUMO – Dopo l’uscita di Profumo dal gruppo i manager storici hanno rilevato parte della sua partecipazione, arrivando a controllare l’83% della neocostituita Equita group (nata dalla fusione tra Turati 9 e ManCo) e nominando Andrea Vismara amministratore delegato. Con l’ipo Profumo cederà anche la maggioranza della sua partecipazione rimanente (il 17% di Equita sim, su cui il management di Equita ha un’opzione di acquisto). Dal 12 settembre scorso Massimiliano Riggi, in precedenza equity investor relations in Unicredit, ricopre il ruolo di responsabile pianificazione e investor relations.

4,5 MILIONI DI UTILE NEL PRIMO SEMESTRE – Come segnala la nota, nel primo semestre 2017 Equita Group ha registrato un utile netto consolidato di 4,5 milioni di euro (+22,8% rispetto al primo semestre 2016, incluso l’utile di pertinenza di terzi), a fronte di ricavi pari a 27,6 milioni (da 23,7 milioni) e di un margine di intermediazione di 25 milioni (da 21,8 milioni). Il miglioramento dei ricavi, precisa la nota, “è riconducibile al proprietary trading (+2,8 milioni, in aumento dell’80,1% su base annua), alle attività di investment banking (+1,1 milioni, in aumento del 20,1%) e all’alternative asset management (+0,4 milioni, in aumento del 41,1% )”.

Vuoi ricevere le notizie di Bluerating direttamente nel tuo Inbox? Iscriviti alla nostra newsletter!

Condividi questo articolo

ARTICOLI CORRELATI

Leonardo sale in borsa dopo annuncio commessa Usa

Anche a Piazza Affari è tempo di “allerta meteo”

In Leonardo c’è… Profumo di saldi per far cassa (e magari un favore ai francesi)

NEWSLETTER
Iscriviti
X