Gli Stati Uniti è il mercato migliore per investire nei fondi

A
A
A
di Redazione 18 Ottobre 2017 | 11:58

Sono gli Stati Uniti il mercato più agevole e favorevole per gli investitori in fondi ottenedo il giudizio di Top. Lo certifica Morningstar, leader nella ricerca sugli investimenti ha recentemente pubblicato il report biennale Global Fund Investor Experience Study (GFIE) che fotografa e valuta il contesto nel quale si trovano a operare gli investitori in fondi di 25 paesi del mondo, tra Nord America, Europa, Asia e Africa. Gli analisti Morningstar studiano e classificano le diverse country in quattro diverse categorie: Regolamentazione e Tassazione, Trasparenza, Commissioni e Spese, Vendita. La scala di giudizio (fino al 2015 consisteva in 12 gradi alfabetici) consiste in Top, Above Average, Average, Below Average e Bottom.

Più della metà dei mercati ha ricevuto un giudizio complessivo pari a Averege che indica un diffuso miglioramento dell’attività di investimento grazie alla globalizzazione, a una migliore regolamentazione e all’adozione di nuovi principi di best practice. “Il Global Fund Investor Experience report ha aperto il dialogo sulle best practice dei paesi del mondo dal 2009 e continua questa mission per incontrare e rispondere alle esigenze degli investitori nella loro esperienza di sottoscrizione di fondi,” ha così detto Anthony Serhan, Managing Director of research strategy Asia Pacifico e co-autore dello studio. “Oltre all’implementazione di normative come il DOL (Labor Fiduciary Rule) negli Usa e la MiFID II in Europa, altri mercati si sono già attivati abolendo le commissioni, richiedendo o incoraggiando una migliore trasparenza delle società di gestione e adottando nuove tecnologie per tagliare i costi di gestione a carico degli investitori”.

Vuoi ricevere le notizie di Bluerating direttamente nel tuo Inbox? Iscriviti alla nostra newsletter!

Condividi questo articolo

ARTICOLI CORRELATI

Sella Sgr punta sulle sinergie

M&A, Valeur Group acquisisce la piattaforma Linkedtrade

Gestori e asset management, l’importanza della corporate governance

NEWSLETTER
Iscriviti
X