Che impatto ha avuto il QE della Bce sui titoli di stato europei?

A
A
A
di Luca Spoldi 19 Ottobre 2017 | 16:47

MERCATO OBBLIGAZIONARIO MODIFICATO DAL QE– Quanto ha modificato il mercato obbligazionario europeo l’azione della Banca centrale europea (Bce) attraverso il suo programma di quantitative easing (QE, acquisti di bond sul mercato, ndr)? Se lo sono chiesti gli analisti di Amundi, ricordando come sia probabile che il programma si conclusa nel corso del prossimo anno.

UN PESO SUPERIORE AL PROGRAMMA DELLA FEDAnzitutto, notano gli esperti del gestore francese, per la sua grandezza, il QE europeo risulterà alla fine avere avuto un peso molto superiore nei confronti del mercato dei titoli di stato europei rispetto a quanto non abbia avuto sul mercato americano il QE della Federal Reserve, dato che gli acquisti netti della Bce hanno superato significativamente le emissione netta di titoli di stato a lungo termine dell’Eurozona.

BANCHE HANNO VENDUTO, BCE ACQUISTATOLa percentuale di titoli di stato a lungo termine detenuti dall’Eurosistema (la Bce e le banche centrali nazionali, ndr), sottolineano gli esperti di Amundi, è aumentata da pochi punti percentuali agli inizi del 2015 ad oltre il 25% attuale. In parallelo gli investitori non residenti e le banche europee hanno ridotto le loro posizioni, per quanto l’ammontare di titoli sovrani detenuti dalle banche resti elevato.

CON FINE QE AUMENTERA’ PRESSIONE SUI TASSILa forza della QE della Bce ha impattato pesantemente sulla curva dei rendimenti tedeschi secondo gli esperti, portando il rendimento tedesco di dieci anni a un livello minimo storico di -0,18% nel luglio 2016, ma per il futuro ci sarà una pressione al rialzo sul “term premium” (la parte di tasso implicito di rendimento dei titoli a lungo termine che eccede il tasso implicito di rendimento dei titoli a breve termine, ndr) legato sia agli effetti dell’invecchiamento del portafoglio titoli detenuto dalla Bce sia al segnale inviato ai mercati che sono nuovamente prevedibili aumenti di tassi nei prossimi anni. Un effetto di cui dovranno quindi tener conto sia i gestori di fondi obbligazionari sia gli investitori.

Vuoi ricevere le notizie di Bluerating direttamente nel tuo Inbox? Iscriviti alla nostra newsletter!

Condividi questo articolo

ARTICOLI CORRELATI

Etf: Usa e azioni dominano nella raccolta globale

Top 10 Bluerating: Amundi regina d’Africa

Fondi, Amundi: Fund Channel rafforza la piattaforma

NEWSLETTER
Iscriviti
X