Banca Leonardo parlerà francese, Exor esce dal capitale

A
A
A
di Luca Spoldi 7 Novembre 2017 | 09:23

BANCA LEONARDO VA A CA INDOSUEZ WEALTH

Una nota di Exor, holding di investimento del gruppo Agnelli-Elkann tra gli azionisti rilevanti di Banca Leonardo, ha annunciato stamane la sigla di un accordo, assieme alla GBH di Gerardo Braggiotti, a Eurazeo, a Swilux e a Torreal (per una partecipazione complessiva del 67,67% del capitale), per cedere Banca Leonardo a CA Indosuez Wealth (Europe), società di wealth management che fa capo al gruppo Credit Agricole.

EXOR DISINVESTE L’INTERA PARTECIPAZIONE

Con l’operazione Exor disinveste l’intera partecipazione del 16,51% nella società di private banking, precisa la nota. CA Indosuez Wealth (Europe) offrirà poi agli altri azionisti di Banca Leonardo le stesse condizioni per rilevare il 100% del capitale dell’istituto, che gestisce al momento 5,9 miliardi di patrimonio. In particolare, precisa la nota di Exor, il controvalore che spetterà alla holding del gruppo Agnelli-Elkann (e agli altri soci) sarà commisurato in base al patrimonio netto tangibile della società, incrementato di una percentuale del patrimonio sotto gestione.

OFFERTA IN LINEA COI VALORI DI CARICO

Exor precisa anche che quanto ha ricevuto dall’offerente è “in linea col valore di carico del suo investimento” e che la transazione dovrebbe essere completata entro il primo semestre del 2018, una volta ottenute le necessarie autorizzazioni da parte delle autorità preposte. Dopo l’annuncio a Piazza Affari il titolo Exor (il cui patrimonio netto supera attualmente i 17 miliardi di dollari) sale di uno 0,6% circa a 56,4 euro per azione, anche se con meno di 10 mila pezzi scambiati dopo i primi scambi di giornata.

Vuoi ricevere le notizie di Bluerating direttamente nel tuo Inbox? Iscriviti alla nostra newsletter!

Condividi questo articolo

ARTICOLI CORRELATI

Wealth management, il ritorno di Caramaschi

Migliore al vertice di Banca Leonardo

Banca Leonardo, reclutamento per le relazioni

NEWSLETTER
Iscriviti
X