Merkel in crisi, ma le borse non ne risentono: Deutsche AM spiega perchè

A
A
A
di Luca Spoldi 24 Novembre 2017 | 14:33

EMPASSE DI BERLINO NON PREOCCUPA IL DAX

Angela Merkel è tentata dall’andare a elezioni anticipate, prima che dar vita a un governo di minoranza, dopo il “nein” da parte dei Liberali di Fdp all’ipotesi di un loro ingresso in una coalizione di governo stile “Giamaica”, ma il Dax di Francoforte non sembra preoccuparsene e così analisti e investitori si interrogano su cosa stia succedendo.

DEUTSCHE AM: CONSEGUENZE NON COSI’ GRAVI

La domanda sul perché i mercati finanziari sono stati così indifferenti all’impasse politico dei colloqui di coalizione in Germania viene posta anche dagli analisti di Deutsche AM (gruppo Deutsche Bank) che notano come dopo il fallimento delle trattative per la formazione del nuovo governo il mercato azionario tedesco sia rimasto “sostanzialmente piatto”. Una ragione, secondo gli esperti, “è il forte peso degli esportatori tedeschi, non solo nelle società blue chip Dax, ma anche tra le midcap. Un’altra è che le conseguenze politiche potrebbero non essere così grandi”.

CRESCITA EQUILIBRATA E PIU’ SOSTENIBILE

Una terza ragione, molto indicativa, è rappresentata dagli analisti attraverso la “chart of the week”: “la recente crescita del prodotto interno lordo della Germania è quasi in linea con la media storica. Negli ultimi due anni, tuttavia, i principali driver sono cambiati radicalmente. In particolare, sia la crescita dei consumi sia il settore delle costruzioni, da tempo dormiente, hanno registrato una forte accelerazione. Invece, le esportazioni hanno rallentato. Ciò rende la crescita del Pil tedesco molto più equilibrata e, si spera, sostenibile”.

I MERCATI SNOBBANO LA POLITICA DA TEMPO

In sostanza, secondo gli esperti tedeschi per la prima volta in più di 20 anni, “l’economia leader in Europa sta iniziando ad andare a massima velocità” e “attualmente sembra solida abbastanza da resistere allo strano intoppo politico” che rende in questi giorni la Germania simile al Belgio, all’Olanda e alla Spagna, paesi che hanno visto economia e mercati finanziari in crescita, nonostante l’assenza di un governo si sia protratta in alcuni casi fino a quasi due anni.

Vuoi ricevere le notizie di Bluerating direttamente nel tuo Inbox? Iscriviti alla nostra newsletter!

Condividi questo articolo

ARTICOLI CORRELATI

Pian piano le aspettative d’inflazione stanno crescendo

Scambi commerciali a livello mondiale ancora in ottima salute

Utili delle imprese in Europa al rialzo

NEWSLETTER
Iscriviti
X