Banca Ifis cresce nei prestiti garantiti da stipendi

A
A
A
di Luca Spoldi 27 Novembre 2017 | 14:08

BANCA IFIS FA SHOPPING

Banca Ifis parte bene toccando i 39,14 euro per azione, per poi rallentare pur restando in moderato rialzo a Piazza Affari. La società ha annunciato di aver avanzato un’offerta vincolante per l’acquisizione di Cap.Ital.Fin, società finanziaria specializzata nei prestiti garantiti dallo stipendio, come i CQS e i CQP.

ESPANSIONE DEL GIRO D’AFFARI

Cap.Ital.Fin nel 2016 ha registrato 3,1 milioni di euro di ricavi e 2,4 milioni di euro di patrimonio netto, mentre i risultati al 30 settembre 2017 dell’istituto specializzato nel factoring e nella gestione dei crediti problematici mostrano un margine netto di intermediazione di 371,3 milioni di euro, in crescita del 56,2% rispetto al 2016 (grazie in particolare all’integrazione di Interbanca).

DATI IN CRESCITE NEI 9 MESI

L’utile netto nei primi nove mesi dell’anno è stato di 149,1 milioni di euro in crescita del 125% rispetto allo stesso periodo del 2016. Migliorata anche la solidità patrimoniale col Cet1 Ratio salito al 17,14% dal 15,7% di fine 2016. La nota societaria sottolinea inoltre come siano confermate tutte le previsioni di profitto del business plan.

Vuoi ricevere le notizie di Bluerating direttamente nel tuo Inbox? Iscriviti alla nostra newsletter!

Condividi questo articolo

ARTICOLI CORRELATI

Ftse Mib di fronte a un nuovo bivio

Banche, Ifis supera i target con utile netto di oltre 100 mln

Banca Ifis, l’azionista di controllo si trasferisce in Svizzera

NEWSLETTER
Iscriviti
X