Bitcoin: nuovi record storici, ma Stiglitz lancia allarme

A
A
A
di Luca Spoldi 30 Novembre 2017 | 09:38

Superata anche quota 11 mila

11.363,99 dollari: è il fresco record toccato ieri pomeriggio attorno alle 15.14 ora italiana dai Bitcoin, prima che prese di profitto riportassero le quotazioni della criptovaluta a un minimo intraday di 9.295,79 dollari. Stamane i Bitcoin sono nuovamente in risalita e oscillano al momento attorno a 10.316 dollari l’uno, un livello che comunque rende “l’investimento” in Bitcoin il più redditizio degli ultimi anni con un guadagno superiore al 30% solo negli ultimi tre giorni, ovvero al 60% in due settimane e al 900% da inizio anno.

Novogratz entusiasta, Buffett parla di miraggio

Ma il mercato è sempre più diviso tra chi prevede nuovi record in arrivo, come il miliardario investitore Mike Novogratz, che qualche giorno fa aveva predetto il superamento di quota 10.000 dollari entro la fine dell’anno, e chi come Warren Buffett parla di “miraggio” da cui stare lontani, o esplicitamente ritiene che le attuali quotazioni dei Bitcoin e di gran parte delle altre criptovalute non siano solo sopravvalutate ma una vera e propria “truffa”, come Jamie Dimon.

Stiglitz: successo Bitcoin legato ad elusione

Al coro dei critici che consigliano prudenza si aggiunge ora la voce dell’ex economista capo della Banca Mondiale, Joseph Stiglitz, attualmente professore alla Columbia University, che in una intervista a Bloomberg Television ha ammonito: “i Bitcoin hanno successo solo a causa del loro potenziale di elusione fiscale e della mancanza di supervisione”. Per questo secondon Stiglitz “dovrebbero essere messi al bando. Non hanno alcuna funzione socialmente utile”.

Governi possono stroncarli in qualsiasi momento

Si noti che Stiglitz, premio Nobel per l’economia nel 2001, continua a essere favorevole al passaggio dalle valute cartacee a quelle digitali ed è a favore della tecnologia blockchain, mentre critica aspramente le quotazioni toccate dalle criptovalute, “una bolla che darà a molte persone un sacco di momenti eccitanti mentre sale e poi scende”, ha detto. Quest’ultima parte della previsione non farà piacere ai sostenitori dei Bitcoini, ma Stiglitz ha ricordato che se i governi dovessero dire “la ragione per cui sono usati i Bitcoin è l’elusione”, potrebbero “stroncarli in qualsiasi momento”, determinando il crollo immediato delle quotazioni.

Vuoi ricevere le notizie di Bluerating direttamente nel tuo Inbox? Iscriviti alla nostra newsletter!

Condividi questo articolo

ARTICOLI CORRELATI

Bitcoin: per l’ad di JP Morgan decuplicherà in cinque anni

Mercati, criptovalute: Ethereum batte il Bitcoin sui future

Banche, anche colosso brasiliano Btg Pactual punta sul Bitcoin

NEWSLETTER
Iscriviti
X