Quattro azioni in grado di volare come i bitcoin

A
A
A
di Luca Spoldi 30 Novembre 2017 | 10:47

Questi quattro titoli hanno fatto il botto quest’anno

Non ci sono solo i Bitcoin ad aver registrato performance “stellari” negli ultimi 12 mesi. In particolare Bloomberg ha cercato tra i titoli a media e piccola capitalizzazione mondiali (escludendo comunque i titoli con volumi di scambio risicati o di paesi in grave crisi come il Venezuela) quelli che avessero registrato un rialzo attorno al 1.000% nell’ultimo anno, trovando quattro nomi.

Le bistecche di Pepper Food Service piacciono

Il primo nome è Pepper Food Service: è una catena di ristoranti giapponesi nota per le sue bistecche e cotolette di maiale, la cui capitalizzazione da meno di 100 milioni di dollari dodici mesi fa è arrivata a superare il miliardo, con una performance del 1.064,84% nell’ultimo anno.

Gli elettrodi di grafite sono la fortuna di HEG

Il secondo dei “magnifici quattro” è l’indiana HEG Ltd, società che è stata in grado di cavalcare il boom degli elettrodi di grafite, componente essenziale dei forni elettrici ad arco che trasformano i rottami in acciaio. In questo caso la performance sui 12 mesi è pari al 986,56%.

Il ritorno di Indiabulls Ventures

Sempre in India Indiabulls Ventures Ltd, uno dei pionieri del trading online espansosi anche nel settore dei prestiti, vanta una performance del 1.089,96% rispetto a 12 mesi fa, una corsa che ha rivitalizzato un titolo sbarcato sul listino nel 2008, poco prima dell’esplodere della crisi finanziaria, e che dopo essere crollato non ha fatto parlare di sé praticamente fino a inizio anno.

China Investment Fund nel Msci Global Small Cap

Ultimo ma non meno importante, anzi, è China Investment Fund International Holdings, un titolo quotato sul listino di Hong Kong che è riuscita a guadagnare il 1.116,79% rispetto a 12 mesi or sono, venendo anche inserita nell’indice Msci Global Small Cap a inizio mese. Non male per una società di investimento che finora aveva puntato in particolare su titoli del settore aurifero e su produttori di ricambi per auto cinesi.

Vuoi ricevere le notizie di Bluerating direttamente nel tuo Inbox? Iscriviti alla nostra newsletter!

Condividi questo articolo

ARTICOLI CORRELATI

Asset allocation: perché bisogna tornare a puntare sui mercati emergenti

Asset allocation, iniezione di fiducia per i mercati emergenti

Mercati emergenti: qualcuno fermi lo yuan

NEWSLETTER
Iscriviti
X