Pictet AM punta sul biotech: ecco i titoli da monitorare

A
A
A
di Luca Spoldi 4 Dicembre 2017 | 14:20

E’ ancora tempo di biotech

Il terzo trimestre dell’anno si è rivelato particolarmente positivo per i titoli del settore biotecnologico quotati a Wall Street: mentre l’indice Msci World si è apprezzato del 4,8%, l’indice Nasdaq Biotechnology ha guadagnato il 7,7% (entrambe le performance sono in dollari), come ricorda anche un approfondimento di Pictet Asset Management secondo cui ancora sono da prezzare i vantaggi della riforma fiscale che ormai pare vicina al traguardo al Concresso Usa.

Fusioni e acquisizioni proseguiranno

Ciò è molto positivo secondo gli esperti di Pictet AM, dato che sosterrà l’attività di fusioni e acquisizioni (M&A), la quale a sua volta continuerà a sostenere le performance dell’intero settore biotecnologico. Inoltre, al momento molti studi clinici sono ancora in sospeso, come, ad esempio, quelli di Sage sulla depressione post partum e sulle principali altre forme di depressione. Col rapido progresso delle scienze biomediche e la crescente integrazione tra studi accademici e ricerche sperimentali delle aziende, gli uomini di Pictet ritengono “che il momentum per le innovazioni resti positivo”.

Innovazione cruciale specie per l’oncologia

Innovazione e processi più brevi sono cruciali in particolare nell’area dell’oncologia. Secondo l’Organizzazione Mondiale della Sanità, circa un terzo della maggior parte dei tumori potrebbe essere prevenuto attraverso cambiamenti del proprio stile di vita. E nonostante un cambio di atteggiamento e stile di vita sia cruciale per prevenire e combattere patologie come il cancro, si tratta di un processo lungo e difficile. “La verità è che con l’invecchiamento della popolazione dovremo sempre più confrontarci con un aumento di queste patologie, almeno per i prossimi due decenni”.

Pictet Health e Pictet Biotech punta sui migliori

Ciò spiega perché le società del comparto Pictet-Health (che ha un’esposizione del 25% circa al settore dell’oncologia e del 7,4% a quello della diagnostica, ndr) e del comparto Pictet-Biotech (esposto per circa il 30% al settore oncologia, ndr) continueranno a battersi per sradicare queste patologie. Tra i titoli che gli uomini di Pictet Asset Management ritengono più interessanti, avendoli inseriti nei portafogli dei due comparti, vi sono ThermoFischer Scientific, Roche, Illumina, Pfizer, Loxo Oncology, Blueprint Medicines e Agios. Segnatevi i loro nomi, potreste sentirne presto parlare, non solo sui mercati finanziari.

Vuoi ricevere le notizie di Bluerating direttamente nel tuo Inbox? Iscriviti alla nostra newsletter!

Condividi questo articolo

ARTICOLI CORRELATI

Biotech, ottime prospettive anche per il 2021

Società biotech e corsa ai vaccini, i problemi ancora da risolvere

Biotech, dall’M&A un’iniezione di vitalità

NEWSLETTER
Iscriviti
X