Anche un’altra criptovaluta segna rialzi record

A
A
A
di Redazione 12 Dicembre 2017 | 08:52

Oltre al bitcoin c’è di più. Il litecoin, lanciato il 7 ottobre del 2011 da Charlie Lee, ex dipendente di Google, valeva appena 100 dollari il 6 dicembre. In questi giorni ha segnato un rialzo record raggiungendo ieri quota 187 dollari. E quota 200 dollari è a un passo.

Grazie al rally di questi ultimi giorni il litecoin, scrive Milano Finanza, è risalito al quinto posto per capitalizzazione, a 10,1 miliardi di dollari, superando Ripple, un’altra criptovaluta. Al terzo posto c’è bitcoin cash, nato da una sorta di spin off de bitcoin (hard fork, biforcazione).

Quindi si tratta di una lotta all’ultimo sangue? Non proprio. Secondo la Fondazione Litecoin, il litecoin non è concorrente al bitcoin: “Bitcoin e litecoin avranno diversi focus. Di certo il litecoin si concentrerà maggiormente sui pagamenti”. Mentre il destino dei bitcoin sembrerebbe essere quello di una riserva di valore sulla falsariga dell’oro.

C’è infine, ricorda ancora Milano Finanza, una quarta criptovaluta, la tedesca iota, che ha una capitalizzazione di mercato di 11,8 miliardi. Lo scorso 15 giugno valeva 0,35 dollari, mentre ieri è arrivata a 4,35 dollari. Lo sviluppo è sostenuto da una non profit tedesca.

Vuoi ricevere le notizie di Bluerating direttamente nel tuo Inbox? Iscriviti alla nostra newsletter!

Condividi questo articolo

ARTICOLI CORRELATI

Criptovalute: la Russia vuole minarle il gas naturale

Investimenti: un Pac sul Bitcoin

Mercati, criptovalute: il Bitcoin aggiorna il massimo storico

NEWSLETTER
Iscriviti
X