Aedes: tre buoni motivi per scommettere sul titolo

A
A
A
di Luca Spoldi 19 Dicembre 2017 | 09:47

Aedes si mette in luce

Aedes, società immobiliare quotata a Piazza Affari, è oggi sotto i riflettori dopo aver annunciato la firma di un accordo con Unicredit che prevede l’erogazione di un mutuo da 45,1 milioni di euro, della durata di cinque anni. L’operazione, finalizzata a rifinanziare il debito a supporto degli investimenti per il Serravalle Retail Park, consente ad Aedes di allungare la durata complessiva del proprio debito. Stamane il titolo guadagna oltre l’1,2% risalendo a 48,25 centesimi per azione dopo i primi scambi.

Rifinanziato il debito, lanciato nuovo bond

La società ha anche segnalato di aver completato il collocamento di un prestito obbligazionario da 30 milioni di euro. Il bond, destinato a soli investitori istituzionali, ha una durata di 18 mesi prorogabili per ulteriori 18 mesi a discrezione dell’emittente. La cedola lorda semestrale fissa è pari al 5% per i primi 18 mesi e, in caso di esercizio della proroga, salirà al 5,5% per i 18 mesi successivi. I proventi del bond serviranno a finanziare nuovi investimenti del gruppo.

Pir: confermata estensione benefici a società immobiliari

Intanto al Senato la Commissione Bilancio ha respinto tutti gli emendamenti che miravano a modificare la norma che estende a tutte le società immobiliari (comprese quelle quotate in Piazza Affari come la stessa Aedes) i benefici fiscali previsti dai Pir (Piani individuali di risparmio), strumenti che si sono rivelati molto apprezzati dagli investitori tanto che a fine anno dovrebbero aver canalizzato circa 10 miliardi di euro di risparmio privato verso le imprese italiane, in particolare con un focus sulle Pmi quotate in Borsa.

Vuoi ricevere le notizie di Bluerating direttamente nel tuo Inbox? Iscriviti alla nostra newsletter!

Condividi questo articolo

ARTICOLI CORRELATI

Pir, titoli del settore immobilare in fibrillazione

Pir, confermata estensione a titoli immobiliari

Borsa italiana: volano i titoli immobiliari su voci ampliamento operatività Pir

NEWSLETTER
Iscriviti
X