Rendite finanziarie, si allarga il prelievo al 26%

A
A
A
di Redazione 28 Dicembre 2017 | 14:59

Contenuto tratto da www.bluerating.com

Nuovi cambiamenti in vista nella tassazione delle rendite finanziarie. Come spiega il Sole24Ore illustrando una delle tante misure contenute nella Legge di Bilancio, il prelievo del 26% verrà estesa anche ai dividendi e alle plusvalenze legate alle cosiddette partecipazioni qualificate, cioè quelle superiori al 2% del capitale di una società. In precedenza, questo tipo di proventi doveva essere riportato nella dichiarazione dei redditi e assoggettato all’irpef.

Secondo le simulazioni del Sole24Ore, che tiene conto di tutte le regole legate alla deducibilità delle munusvalenze, saranno avvantaggiati dalle nuove regole chi incassa “dividendi nella fascia di reddito oltre i 75 mila euro”. Rischiano invece di essere notevolmente penalizzati sempre secondo il quotidiano di Confindustria, “i contribuenti che incasseranno dividendi e che si troveranno negli scaglioni di reddito più bassi”.

Vuoi ricevere le notizie di Bluerating direttamente nel tuo Inbox? Iscriviti alla nostra newsletter!

Condividi questo articolo

ARTICOLI CORRELATI

Sella Sgr punta sulle sinergie

M&A, Valeur Group acquisisce la piattaforma Linkedtrade

Gestori e asset management, l’importanza della corporate governance

NEWSLETTER
Iscriviti
X