La borsa di Caracas ha ottenuto la migliore performance del 2017

A
A
A
di Luca Spoldi 29 Dicembre 2017 | 12:35

La borsa di Caracas ha corso più dei Bitcoin

Il 2017 passerà alla storia per essere stato l’anno in cui il listino azionario di Caracas ha visto il suo indice IBC guadagnare ben il 3.883%, vale a dire persino più di quanto sono riusciti a guadagnare i Bitcoin, che intanto sono tornati a perdere quota venendo indicati a 13.996,52 dollari l’uno dopo che la Corea del Sud ha annunciato di stare valutando la chiusura di alcune piattaforme di scambio per limitare la speculazione sulla criptovaluta. Un livello che implica un guadagno da inizio anno di “solo” il 1.357%.

In dollari la performance è molto più modesta

Tornando alla borsa venezuelana, va detto però che gran parte dell’astronomico guadagno dell’indice di borsa venezuelano riflette una quasi altrettanto colossale svalutazione della divisa locale (il bolivar venezuelano, che ufficialmente continua a “valere” 0,1 dollari, ha in realtà perso il 97% del suo valore sul mercato nero). Tenuto conto della svalutazione effettiva del bolivar, la performance di Caracas si riduce a un rispettabile ma molto più “normale” +18% circa.

Non è la valuta a fare la ricchezza di un paese

Abbastanza comunque per consentire agli investitori di controbilanciare almeno in parte il crollo del Pil venezuelano (che lo scorso anno ha ceduto il 16,5%). Un risultato che dovrebbe far riflettere anche tutti i “sovranisti” convinti che i problemi economici di un paese siano risolvibili tornando a stampare moneta nazionale: il Venezuela dimostra tristemente che così non è, visto che gli investitori che sono rimasti ancorati al bolivar hanno praticamente visto azzerato ogni guadagno.

Vuoi ricevere le notizie di Bluerating direttamente nel tuo Inbox? Iscriviti alla nostra newsletter!

Condividi questo articolo
NEWSLETTER
Iscriviti