Tassi: la Bce potrebbe essere la sorpresa del 2018

A
A
A
di Luca Spoldi 5 Gennaio 2018 | 11:47

Che succede se la Bce affretta i tempi

E se la Bce iniziasse prima del previsto a ritirare le sue misure di stimolo monetario, ponendo fine al QE e alzando i tassi? L’ipotesi torna a circolare sui mercati in previsione di un rafforzamento dell’economia del vecchio continente che potrebbe rivelarsi più robusto di quanto finora stimato. In risposta l’euro torna a consolidarsi sul dollaro, mantenendosi però sotto il massimo degli ultimi quattro mesi toccato a inizio settimana a 1,2044.

Economia si va rafforzando

Come ricorda anche Richard Falkenhall, strategist di Seb, è infatti “ampiamente noto ai mercati valutari cosa farà la Federal Reserve quest‘anno”, mentre dalla politica monetaria della Bce potrebbe venire “la sorpresa del 2018”. L’economia di Eurolandia ha del resto chiuso il 2017 con la crescita più solida degli ultimi 7 anni, grazie in particolare all’accelerazione dei servizi e delle attività manifatturiere in tutti i principali paesi.

Possibile stop al QE, tassi saliranno?

Il dato potrebbe mettere sotto pressione la Bce perché concluda entro l’anno il programma di stimoli monetari, dopo che l’istituto centrale ha già deciso di dimezzare gli acquisti mensili di bond sul mercato a 30 miliardi di euro a partire da questo mese. In questa situazione, l’incertezza legata alle elezioni politiche del 4 marzo pesa poi sui titoli di stato italiano che così vedono lo spread contro Bund tedeschi tornare a crescere.

Btp, in crescita rendimenti e spread

Stamane il decennale guida tedesco rende lo 0,43% lordo annuo, mentre il Btp benchmark italiano oscilla sul 2% di rendimento, con uno spread pari all’1,57%. In tutta l’area dell’euro viaggia su tassi più elevati del titolo italiano solo il decennale greco (che oggi rende il 3,73%), mentre ormai anche i titoli a 10 anni di Portogallo (1,88% di rendimento), Spagna (1,51%) e Irlanda (0,65%) pagano meno di quello della repubblica italiana.

Vuoi ricevere le notizie di Bluerating direttamente nel tuo Inbox? Iscriviti alla nostra newsletter!

Condividi questo articolo

ARTICOLI CORRELATI

Mercati: fin che la barca va…

Bce: tassi invariati ma ridotto il ritmo del Pepp

Criptovalute, Lagarde: “Sull’Euro digitale due anni per decidere”

NEWSLETTER
Iscriviti
X