Dada: ancora due giorni per aderire all’Opa, prima che scatti il delisting

A
A
A
di Luca Spoldi 22 Gennaio 2018 | 16:00

HG Capital ha offerto 4 euro per Dada

In seguito al closing, perfezionato il 15 novembre, dell’acquisizione del 69,432% di Dada Spa da parte di Dali Italy Bidco per un corrispettivo complessivo di 46.325.300 euro, la stessa Dali Italy Bidco (società indirettamente controllata da HG Capital) ha promosso un’Offerta pubblica di acquisto obbligatoria totalitaria sul restante capitale sociale di Dada al prezzo di 4 euro per ogni azione portata in adesione (prezzo rispetto al quale le attuali quotazioni sono sostanzialmente allineate, a 3,995 euro per azione, con scambi ormai ridotto al minimo in borsa).

L’Opa riguarda il 36,524% di Dada

L’Opa, apertasi il 18 dicembre scorso, è finalizzata al delisting del titolo da Piazza Affari e riguarda massime 5.098.744 azioni ordinarie della società toscana, nonché le ulteriori massime 1.565.000 azioni ordinarie di nuova emissione che dovessero eventualmente essere emesse in forza dei piani di stock option di Dada, pari al 36,524% del capitale sociale. Il controvalore complessivo massimo dell’Opa, in caso di adesione totalitaria da parte di tutti gli azionisti Dada, sarà pari a 26.654.976 euro.

Per aderire c’è tempo sino al 24 gennaio

Se aveste intenzione di aderire all’offerta, fareste bene ad affrettarvi dato che il periodo di adesione all’Opa terminerà mercoledì 24 gennaio prossimo venturo, salvo proroghe e fatta salva l’eventuale riapertura dei termini dell’offerta in conformità alla normativa vigente. Da notare che qualora il delisting non fosse raggiunto al termine dell’Opa, Dali Italy Bidco intende comunque perseguire la revoca della quotazione mediante fusione per incorporazione di Dada in Dali Italy Bidco, società non quotata, o in altra società non quotata controllata dal medesimo offerente.

Possibilità di disinvestimento in vista del delisting

Con la promozione dell’Opa, Dali Italy Bidco ha offerto dunque agli azionisti di Dada l’opportunità di disinvestimento da un titolo il cui andamento è stato caratterizzato da un esiguo volume medio giornaliero di scambi sul mercato borsistico, a fronte del limitato flottante. E’ intenzione di Dali Italy Bidco confermare l’attuale management di Dada e in particolare l’amministratore delegato, Claudio Corbetta, e il direttore generale e Cfo, Lorenzo Lepri, i quali detengono complessivamente lo 0,299% del capitale di Dada che si sono impegnati a conferire all’Opa, assieme alle eventuali azioni di nuova emissione di Dada di cui dovessero diventare titolari entro il termine dell’operazione a seguito dell’esercizio delle stock option loro assegnate.

Vuoi ricevere le notizie di Bluerating direttamente nel tuo Inbox? Iscriviti alla nostra newsletter!

Condividi questo articolo

ARTICOLI CORRELATI

Accordo 4w MarketPlace (partecipata di Digital Magics) e Dada

Digital Magics fa spazio a Dada in 4W Marketplace

Dada sotto la lente

NEWSLETTER
Iscriviti
X