Attenti ai titoli delle banche italiane, è ora di fare selezione

A
A
A
di Luca Spoldi 29 Gennaio 2018 | 12:16

Banche italiane hanno già corso molto

Le banche italiane hanno visto un incremento delle quotazioni medio del 13% da inizio anno, grazie alle attese di un’accelerazione nel processo di pulizia dei bilanci dai crediti deteriorati (Npl) e aspettative di un esito nel complesso favorevole delle elezioni politiche italiane del 4 marzo. Ma trattando mediamente a 0,8 volte il price to book value (rapporto prezzo/patrimonio netto, ndr) atteso per il 2018, a fronte di un Rote (indice di ritorno sul capitale tangibile) del 6% medio atteso sempre per il 2018, “le banche italiane sembrano aver corso un po’ troppo” secondo gli esperti del Credit Suisse.

Credit Suisse: è tempo di essere più selettivi

Ai livelli attuali infatti, notano gli esperti del gruppo elvetico, le banche italiane trattano mediamente a premio del 5% rispetto ai concorrenti europei. Appare dunque necessario da questo punto in avanti adottare un approccio maggiormente selettivo. Tra le banche seguite dagli analisti di Credit Suisse, gli esperti hanno migliorato il target price di Intesa Sanpaolo da 3,2 a 3,4 euro per azione e quello di Unicredit da 18,6 a 18,8 euro, riducendo invece quello di Ubi Banca a 4,85 da 5,15 euro per azione e quello di Mps da 4,28 a 3,50 euro a titolo.

Intesa Sanpaolo resta la preferita dagli analisti

In assoluto il “top pick” (ossia la scelta preferita) degli esperti rossocrociati tra le banche italiane resta Intesa Sanpaolo, un titolo “solido” con forti prospettive (ne avevamo già parlato qui) grazie al consolidamento delle attività delle due ex banche popolari venete e all’attesa per i dettagli del nuovo piano industriale che verrà illustrato il prossimo 6 febbraio, dal quale gli analisti si attendono una maggiore focalizzazione sull’asset management, una nuova spinta al business assicurativo tramite crescita organica, ulteriori misure di riduzione dei costi e nuovi target in termini di Npe ratio.

Vuoi ricevere le notizie di Bluerating direttamente nel tuo Inbox? Iscriviti alla nostra newsletter!

Condividi questo articolo

ARTICOLI CORRELATI

Banche, prioritario completare il terzo pilastro dell’Unione Bancaria

Banca Mediolanum, ecco come funziona la remunerazione dei consulenti

Banche, uno stress test a prova di guerra e recessione

NEWSLETTER
Iscriviti
X