Ferrari piace sempre agli analisti, mini long per scommettere sul cavallino

A
A
A
di Luca Spoldi 12 Febbraio 2018 | 12:18

Ferrari in moderata ripresa

Ferrari in moderato recupero in avvio di settimana a Milano, dove il titolo a metà mattinata oscilla appena al di sotto dei 98 euro per azione, dopo un massimo visto in avvio a 98,9 euro. In una nota la società ha segnalato di voler avviare un programma di acquisto di azioni proprie (“buy back”) che prevederà il riacquisto in più tranche di azioni ordinarie per un importo massimo di 100 milioni di euro, al fine di ottimizzare la struttura patrimoniale della società.

A Equita il cavallino piace

In un report della scorsa settimana gli analisti di Equita Sim avevano confermato la propria visione positiva sul titolo del “cavallino”, alzando da 110 a 120 euro per azione il prezzo obiettivo per i prossimi 12 mesi. Gli esperti avevano segnalato come gli ultimi risultati trimestrali fossero apparsi migliori delle attese sia a livello operativo (Ebitda in crescita del 16% nel quarto trimestre 2017 a 840 milioni di euro, contro gli 833 milioni attesi) sia di utile netto (+23% a 136 milioni contro i 116 milioni attesi).

Gli obiettivi a medio termine

In linea con le previsioni il debito netto, pari a 473 milioni (visto in calo sotto i 400 milioni a fine 2018 senza includere il patent box). Su tutto ha comunque prevalso la comunicazione “a sorpresa” degli obiettivi di medio termine (entro il 2022), ovvero di un Ebitda di 2 miliardi di euro, “immodificabile” e “a prescindere dai volumi” che comunque non raddoppieranno, come ha sottolineato in conference call Sergio Marchionne, e di un free cash flow di 1,2 miliardi con azzeramento del debito entro il 2021. Obiettivi che per gli esperti implicano un utile netto di oltre 1,1 miliardi nel 2022.

Puntare sulla Ferrari con un mini long

Per chi fosse interessato a scommettere sul titolo, è possibile ricorrere oltre che ad un investimento diretto anche all’utilizzo di prodotti derivati a leva, come il “mini long Ferrari (Isin: NL0011947056) emesso da Bnp Paribas Arbitrage Issuance che prevede, ad oggi, un livello strike (prezzo di esercizio capitalizzato) pari a 34,0879 euro ed un livello knock out (che farebbe scattare un rimborso anticipato) pari a 35,7923 euro. La leva del prodotto è al momento pari a 1,53, con una distanza dal livello knock out del 63,72%. Da ricordare che questo strumento non riconosce al possessore alcun diritto relativo al sottostante (come diritti di voto o ai dividendi).

Vuoi ricevere le notizie di Bluerating direttamente nel tuo Inbox? Iscriviti alla nostra newsletter!

Condividi questo articolo

ARTICOLI CORRELATI

Fondi, da Bnp Paribas AM un comparto sulle società impegnate nel ripristino e nella conservazione degli ecosistemi

Top 10 Bluerating: Bnp Paribas domina il capitale protetto

Certificati, da Bnp Paribas 14 nuovi Double Maxi Cash Collect

NEWSLETTER
Iscriviti
X