Assogestioni: per il risparmio gestito italiano il 2017 è stato un anno d’oro

A
A
A
di Luca Spoldi 22 Febbraio 2018 | 13:26

Nel 2017 raccolti oltre 97 miliardi

Il quarto trimestre 2017 si è chiuso con un saldo di raccolta netta positivo per oltre 17,3 miliardi di euro per l’industria del risparmio gestito italiano, un risultato, sottolinea una nota di Assogestione, che porta il bilancio da inizio anno a superare quota 97 miliardi.

Trainano la raccolta i fondi aperti

La mappa trimestrale diffusa dall’ufficio studi Assogestioni segnala come a trainare la raccolta del trimestre siano stati i circa 20 miliardi affluiti nelle gestioni collettive. Il 2017 ha registrato dunque con una netta prevalenza dei fondi aperti che in dodici mesi hanno raccolto 77 miliardi di euro (di cui 19,4 miliardi nel quarto trimestre), grazie soprattutto ai fondi obbligazionari (+29,4 miliardi nei dodici mesi).

Pir si confermano strumenti di successo

Il dato relativo ai mesi tra ottobre e dicembre conferma inoltre il successo dei Pir a un anno dal lancio di questi strumenti. Sono ormai 33 le case prodotto che promuovono fondi aperti Pir compliant nella propria offerta e che hanno raccolto 3,4 miliardi nel quarto trimestre e 10,9 miliardi da inizio anno. Alla fine del 2017 essi rappresentano un patrimonio di 15,8 miliardi, di cui circa 4 miliardi da fondi pre-esistenti.

Patrimonio risparmio gestito a 2.089 miliardi

A livello di patrimonio il risparmio gestito italiano archivia il 2017 con asset totali superiori ai 2.089 miliardi. Le gestioni collettive rappresentano il 51% del patrimonio gestito complessivo con 1.062 miliardi, contro il 49% investito nelle gestioni di portafoglio, che rappresentano un patrimonio di 1.027 miliardi.

Vuoi ricevere le notizie di Bluerating direttamente nel tuo Inbox? Iscriviti alla nostra newsletter!

Condividi questo articolo

ARTICOLI CORRELATI

Salone del risparmio, la cronaca della conferenza inaugurale

Raccolta Assogestioni: il miglior semestre degli ultimi quattro anni

Assogestioni, tre temi per il futuro del risparmio gestito

NEWSLETTER
Iscriviti
X