Nel private equity è l’ora del secondario

A
A
A
di Redazione 26 Febbraio 2018 | 08:48

Contenuto tratto da www.bluerating.com

Nel mercato del private equity è l’ora del secondario. Negli ultimi mesi, infatti, si è assistito a una rapida crescita degli operatori specializzati nel rilevare quote di fondi di private equity da investitori interessati a liquidarle anticipatamente rispetto alla chiusura del ciclo di vita del fondo.

Nel 2017 il mercato secondario del private equity ha registrato transazioni per 58 miliardi di dollari, con un balzo del 57% rispetto all’anno precedente, secondo Greenhill, banca d’investimento statunitense. Gli investitori utilizzano principalmente il mercato secondario per apportare modifiche ai loro portafogli esistenti o per scopi di liquidità.

Lo scorso anno, aggiunge, Preqin sono stati ben 35 i fondi specializzati sul secondario che hanno completato la raccolta. E, quindi, ora sono pronti a partire con gli investimenti.

Vuoi ricevere le notizie di Bluerating direttamente nel tuo Inbox? Iscriviti alla nostra newsletter!

Condividi questo articolo

ARTICOLI CORRELATI

Fondi, da Fineco AM un nuovo comparto sui mercati emergenti

Fondi, da Plenisfer un nuovo comparto obbligazionario flessibile

Credem, raccolti oltre 130 mln di euro per il fondo Eltif Plus

NEWSLETTER
Iscriviti
X