Saras in luce dopo la scomparsa di Gian Marco Moratti

A
A
A
di Luca Spoldi 26 Febbraio 2018 | 10:08

Scomparso Gian Marco Moratti

Saras continua la sua corsa e apre l’ultima settimana di febbraio in rialzo di oltre l’1,3% a 1,812 euro per azione, con oltre 3 milioni di pezzi passati di mano nella prima mezzora di scambi. A far proseguire il rialzo del titolo, che la scorsa ottava ha già guadagnato l’8,9% a Piazza Affari e viaggia su livelli di oltre un 13% superiori a quelli di 12 mesi fa, è l’annuncio della scomparsa, a 81 anni, di Gian Marco Moratti, fratello dell’ex presidente dell’Inter Massimo e marito (in seconde nozze) dell’ex sindaco di Milano Letizia Brichetti Moratti.

Riassetto in vista per Saras?

Con la sua scomparsa riaffiorano infatti voci di un possibile nuovo riassesto del gruppo in termini tanto industriali quanto azionari. Già a metà del 2013 un primo alleato era stato trovato nel colosso russo Rosneft, che è però poi uscita nel gennaio dello scorso anno. Al momento i due fratelli Moratti erano soci alla pari col 25,011% di partecipazione ciascuno.

Il titolo piace a Ubs ed Equita Sim

La scorsa settimana sul titolo era già intervenuta Ubs alzando da “neutral” a “buy” (acquistare) il giudizio e ritoccando leggermente il prezzo obiettivo da 2,15 a 2,2 euro; Saras è inoltre stata confermata nel portafoglio raccomandato medium-small cap di Equita Sim e ha potuto giovarsi del rimbalzo delle quotazioni petrolifere della scorsa settimana, che però oggi lasciano spazio a qualche presa di profitto.

Vuoi ricevere le notizie di Bluerating direttamente nel tuo Inbox? Iscriviti alla nostra newsletter!

Condividi questo articolo

NEWSLETTER
Iscriviti
X