Anima mette un limite alle commissioni di switch

A
A
A
di Redazione 5 Marzo 2018 | 16:28

Contenuto tratto da www.bluerating.com

LA DECISIONE – Anima mette un limite alle commissioni di ingresso nel caso di movimenti tra fondi della casa. Lo fa sapere MF, precisando che la mossa è stata varata non soltanto in risposta alla Mifid 2, che impone maggiore trasparenza sui costi, ma anche in vista delle nuove regole europee sui documenti informativi, anch’esse ispirate a un maggior dettaglio delle commissioni. Queste regole entreranno in vigore a inizio 2020, ma il gruppo guidato da Marco Carreri ha deciso di portarsi avanti. “Stiamo cercando di razionalizzare l’offerta, abbiamo diverse gamme e l’idea è quella di farle comunicare tra loro anche attraverso l’applicazione di costi per quanto possibile omogenei”, ha spiegato Claudio Tosato, responsabile divisione prodotti di Anima. “Nell’ambito di questa armonizzazione ci sono vantaggi per i clienti, nel caso di passaggio da un fondo all’altro. Abbiamo previsto una commissione di switch ben inferiore a quella di ingresso prevista prima”.

Vuoi ricevere le notizie di Bluerating direttamente nel tuo Inbox? Iscriviti alla nostra newsletter!

Condividi questo articolo

ARTICOLI CORRELATI

Anima: raccolta ancora positiva e masse in gestione a 200 mld

Investimenti: è ancora “risk on”. Ecco perchè

Risparmio gestito, Anima: la raccolta cresce ancora

NEWSLETTER
Iscriviti
X