Telecom Italia fa scintille a Piazza Affari, Paul Singer sta comprando?

A
A
A
di Luca Spoldi 6 Marzo 2018 | 17:38

Telecom Italia fa scintille in borsa

Telecom Italia in evidenza a Piazza Affari, in attesa della presentazione dei conti 2017, delle previsioni per il 2018 e del nuovo piano industriale 2018-2020. A tenere alta l’attenzione sull’ex monopolista telefonico italiano è anche la voce, che ha iniziato a circolare già ieri ed è stata confermata all’agenzia Bloomberg da alcune fonti finanziarie, che il fondo hedge Elliott Management di Paul Singer, investitore attivista vicino ai Repubblicani statunitensi specializzato in investimenti in società che hanno in corso ristrutturazioni o presentano “special situation”, stia rastrellando titoli Telecom Italia per arrivare ad una quota del 6%, sufficiente a chiedere l’elezione di propri rappresentanti in Cda alla prossima assemblea degli azionisti, il 24 aprile.

Oltre ai conti si attendono le mosse di Paul Singer

Come noto Telecom Italia è al momento controllato col 23,943% da Vivendi (società che fa capo al finanziere francese Vincent Bolloré, impegnato da mesi in un braccio di ferro con la famiglia Berlusconi dopo aver rastrellato circa il 20% di Mediaset), ma negli ultimi mesi sono emersi alcuni malumori per i risultati della gestione Vivendi, malumori che Singer potrebbe sfruttare per coagulare un consenso sufficientemente ampio attorno ad un piano industriale alternativo, che fosse incentrato sulla valorizzazione di Telecom Brasil. D’altra parte è noto a tutti che proprio i fondi Elliott hanno avuto un ruolo importante nella transazione che ha portato l’AC Milan dalla famiglia Berlusconi all’allora sconosciuto imprenditore cinese Yonghong Li.

Accordo Vivendi-Mediaset-Telecom Italia più vicino?

Per questo a Piazza Affari c’è chi non esclude che Singer possa cercare anche di favorire un’intesa tra Vivendi e Mediaset, finora mancata ma che dopo il calo elettorale di Silvio Berlusconi potrebbe non essere più così lontana. Intesa che a sua volta potrebbe ridare fiato al progetto di un’alleanza a tra tra Canal Plus (Vivendi), Telecom Italia e Mediaset per creare un polo di produzione e distribuzione di contenuti digitali, in grado di contendere a Netflix, Amazon, Sky e Comcast la leadership sui principali mercati europei. Sarà così che andrà a finire? Per ora i trader si limitano a seguire il trend tornando ad acquistare titoli Telecom Italia (del resto ancora al di sotto dei livelli a cui si trovavano 12 mesi or sono).

Vuoi ricevere le notizie di Bluerating direttamente nel tuo Inbox? Iscriviti alla nostra newsletter!

Condividi questo articolo

ARTICOLI CORRELATI

Ftse Mib di fronte a un bivio

Credito Fondiario, autorizzato aumento riservato a Elliott

Piazza Affari naviga sulle onde di Elliott

NEWSLETTER
Iscriviti
X