Abardeen e 21 Partners insieme nel private equity con 21Asi

A
A
A
di Luca Spoldi 19 Marzo 2018 | 11:45

Abardeen Standard Investements e 21 Partners lanciano fondo

Aberdeen Standard Investments e 21 Partners hanno dato vita a Aberdeen Standard Investments Ltd (21Asi), joint venture al 50% tra le due società che avrà sede nel Regno Unito. L’obiettivo di Aberdeen Standard Investments, spiega una nota, “sarà quello di lanciare, nel corso dell’anno, un fondo di private equity da 1 miliardo di euro” la cui strategia di investimento avrà come obiettivo “l’acquisizione di quote non di controllo, con un orizzonte di investimento a lungo termine, mantenendo in capo agli imprenditori la quota di maggioranza del proprio business”.

21Asi cercherà aziende potenzialmente “disruptive” in Europa

Oltre a fornire capitali, l’intervento di 21Asi supporterà le aziende in cui investe, aiutandole ad affrontare sfide quali la gestione della crescita, il potenziale di introdurre discontinuità nel proprio settore, oltre a successione e passaggio generazionale. Il focus geografico di 21Asi sarà l’Europa e il fondo avrà una durata fino a 15 anni. 21Asi potrà inoltre considerare operazioni opportunistiche o opportunità specifiche con carattere di urgenza e con prospettive di investimento a breve termine. Gli investimenti saranno identificati da 21Asi, i suoi partner e gli altri stakeholder.

Alessandro Benetton a capo del Cda di 21Asi

21Asi avrà sede a Londra e, inizialmente, potrà contare su un team di sei persone. Il Cda della joint venture sarà guidato da Alessandro Benetton e sarà costituito dallo stesso numero di membri provenienti di entrambe le società. Alessandro Benetton, fondatore e managing partner di 21 Partners, ha dichiarato di essere “entusiasta di questa iniziativa, avviata con un partner di grandissimo standing che ha condiviso i valori più distintivi che da sempre ispirano la nostra attività di investimento”, dicendosi inoltre convinto “che questo fondo innovativo costituisca una combinazione di fattori perfetta per aiutare imprenditori e aziende ad affrontare e gestire le sfide che il mercato pone senza modificare il controllo delle imprese”.

Per Martin Gilbert è “eccezionale opportunità”

Martin Gilbert, Aberdeen Standard Investments Co-Chief Executive, ha a sua volta affermato che la joint venture rappresenta “una poderosa combinazione tra un team guidato da una delle figure più autorevoli del settore del private equity e la nostra conoscenza del settore stesso, oltre ad avere un approccio globale che migliorerà notevolmente la portata commerciale del prodotto”. Per Aberdeen si tratta dunque di “un’eccezionale opportunità” per proporre un’offerta di private equity diretta ai propri clienti, stante la “forte domanda di prodotti in grado di garantire ritorni positivi e una forte diversificazione”.

Vuoi ricevere le notizie di Bluerating direttamente nel tuo Inbox? Iscriviti alla nostra newsletter!

Condividi questo articolo
NEWSLETTER
Iscriviti