Bdo Italia: per Aim Italia il 2017 è stato un anno record, il 2018 sarà meglio

A
A
A
di Luca Spoldi 20 Marzo 2018 | 20:25

Un anno importante per Aim Italia

Il 2017 è stato un anno importante per il mercato Aim Italia e si appresta ad essere trampolino di lancio per un 2018 davvero da record, almeno stando a quanto emerge da un’analisi di Bdo Italia, parte del network globale di revisione contabile e consulenza alle imprese che conte in tutto il mondo 74 mila professionisti (di cui oltre 700 operativi nei 20 uffici italiani). Secondo la società, se l’anno appena trascorso ha visto nei Pir il driver principale di crescita, nel 2018 sarà il credito d’imposta del 50% istituito dalla legge di Bilancio 2018 a trainare l’Aim.

Quest’anno incentivo alle imprese farà da traino

L’incentivo alle imprese, infatti, collegato alle spese sostenute nel percorso di quotazione, farà segnare secondo Bdo Italia un ulteriore record in termini di numero di Ipo, facendo avvicinare sempre più il mercato Aim Italia al modello ispiratore dell’Aim UK. In particolare il 2017 si è chiuso con 24 nuove Ipo (di cui 8 Spac), che hanno fatto salire al 31 dicembre 2017 a quota 95 le società quotate sul mercato Aim.

Aim batte Mta per crescita Ipo

Rispetto al Mta, il mercato Aim ha registrato un andamento nettamente superiore per numero di Ipo: nel 2017 si è registrata una crescita del 140% delle Ipo (24 contro 10), con una raccolta relativa a società diverse dalle Spac pari a 207 milioni di euro, con un incremento della raccolta media da 10 a 13 milioni di euro (+30%), mentre la capitalizzazione raggiunta, pari a 5.579 milioni di euro, è quasi raddoppiata rispetto all’anno precedente.

Servizi e tecnologia suscitano maggiore interesse

Per quanto riguarda i settori rappresentati nel listino Aim, servizi (17%) e tecnologia (15%) hanno suscitato il maggiore interesse da parte degli investitori, seguiti dall’energia (13%). L’eterogeneità delle industrie rappresentate testimonia l’apertura del segmento Aim a tutti i settori produttivi. Con focus sul 2017, conclude la ricerca di Bdo Italia (che solo negli ultimi 3 anni ha seguito 20 Ipo sull’Aim con 163 milioni di euro raccolti, come ricorda Manuel Coppola, Partner Bdo Italia), si nota un deciso aumento delle Spac, che hanno rappresentato il 38% delle nuove Ipo.

Vuoi ricevere le notizie di Bluerating direttamente nel tuo Inbox? Iscriviti alla nostra newsletter!

Condividi questo articolo

ARTICOLI CORRELATI

Aim Italia: la fase successiva alla quotazione

Mercati, la fase della quotazione su Aim Italia

Aim Italia, le caratteristiche del nuovo segmento professionale

NEWSLETTER
Iscriviti
X